Fantacalcio: Malinovsky, Nico Gonzalez e Tameze, che fare con loro? Scelta difficile, ecco le riflessioni

 

Malinovsky, Nico Gonzalez e Tameze. Continuare a dargli fiducia o cederli? Questo il dubbio al Fantacalcio. Abbiamo scelto questi 3 giocatori in particolare perché sicuramente in sede d’asta sono stati pagati il giusto o sopra la media, ma non hanno mai reso al Fantacalcio come dovuto, sia in fatto di presenze che di bonus. E ora cosa fare? Aspettarli ancora o cambiare rotta? Ecco alcune riflessioni.

Le riflessioni al Fantacalcio sui tre giocatori

Consigliare la scelta giusta è praticamente impossibile. Al Fantacalcio niente è come sembra, ma forse stavolta ci possiamo sbilanciare. Alla soglia della 13a partita di campionato possiamo affermare una cosa certa sui tre giocatori sopra citati: la loro discontinuità di rendimento quando sono stati impiegati e il loro scarso utilizzo da parte dei rispettivi allenatori. Va da se la riflessione: non vale la pena aspettarli, anche in virtù del fatto che per loro avremmo speso crediti importanti. Ad oggi meglio cambiare rotta e puntare su altri giocatori. Analizziamoli comunque uno per uno per avere il quadro più completo.

Malinovsky: nulla a che vedere con il giocatore delle passate stagioni: solo 1 gol e 1 assist. Da scambiare, anche per via delle sempre perenni (quest’anno) voci di mercato che pendono su di lui.

Nico Gonzalez: tormentato dagli infortuni, è sempre un giocatore di qualità, ma davvero non riesce a giocare con continuità in nessun modo. Forse un pensierino sul tenerlo si può fare, ma vale la pena aspettarlo, magari invano? Incertezza.

Tameze: diverse insufficienze e nessun bonus per il centrocampista. Difficile credere che la stagione andrà diversamente per lui e per la sua squadra. Solo bonus negativi in arrivo. Da scambiare.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano