FDA approva la “pillola intelligente”: App Medica per il tracciamento dei pazienti

Con una mossa senza precedenti, la Food and Drug Administration (FDA) ha appena approvato il primo farmaco negli Stati Uniti con un sistema di tracciamento dell’ingestione digitale. La pillola, chiamata Abilify MyCite è un farmaco antipsicotico che tratta il disturbo bipolare, la schizofrenia e i disturbi depressivi.

Quindi, come funziona? Bene, quando la pillola tocca lo stomaco invia un segnale elettronico per registrare se un paziente ha ingerito o meno la pillola. Il sensore è in grado di monitorare quando è stata presa la pillola, il dosaggio e una serie di altri parametri (frequenza cardiaca, schemi di sonno e livelli di attività).

Tutte queste informazioni sono disponibili per i medici professionisti e chi ritiene opportuno anche ai laboratori di ricerca, in modo da visualizzare tramite un’app per smartphone che utilizza il Bluetooth. Per limitare le preoccupazioni sulle minacce alla privacy, i pazienti possono dare volontariamente accesso alle informazioni al loro medico e ai loro familiari.

La non aderenza ai farmaci antipsicotici è una preoccupazione crescente. Il dott. William Shrank, Chief Medical Officer presso l’University of Pittsburgh Medical Center spiega che: “Quando i pazienti non aderiscono allo stile di vita o ai farmaci prescritti, ci sono davvero delle conseguenze sostanziali che sono dannose per il paziente e molto costose per il sistema”.

FDA approva “Abilify MyCite”  il sistema di tracciamento dell’ingestione digitale: una semplice pillola dura da ingoiare.

Sebbene la pillola sia stata approvata dalla FDA, hanno notato che non ci sono prove che suggeriscano la pillola digitale per aumentare la probabilità che i pazienti seguano il loro ciclo di trattamento prescritto.

In una dichiarazione, la FDA ha dichiarato: “È importante notare che le informazioni di prescrizione di Abilify MyCite (etichettatura) sottolineano che la capacità del prodotto di migliorare la compliance del paziente con il loro regime di trattamento non è stata dimostrata. Si fa inoltre presente che Abilify MyCite non deve essere utilizzato per tracciare l’ingestione di farmaci in “tempo reale” o durante un’emergenza perché il rilevamento può essere ritardato o non può verificarsi. ”

Inoltre, i difensori della privacy sono anche preoccupati che l’uso diffuso di tale tecnologia potrebbe anche rendere le informazioni mediche sensibili dei pazienti più inclini alla diffusione tramite hacker.

La pillola intelligente è certamente un’innovazione digitale per la salute mentale, tuttavia, indipendentemente dal fatto che sia una soluzione praticabile per la compliance dei farmaci è tutt’altra cosa. È inoltre fondamentale che le tecnologie di sicurezza rimangano alla pari con le innovazioni digitali che potrebbero compromettere la privacy.

Via