Festa San Valentino: retroscena sul 14 febbraio

Festa San Valentino: retroscena sul 14 febbraio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

San Valentino, 14 febbraio, da tempo immemore è la data scelta per celebrare l’amore. Le città ed i social si riempiono di cuori, cioccolatini e frasi sdolcinate. Ma il Santo, venerato il 14 febbraio, è un martire della chiesa cristiana del II-III secolo dopo Cristo. In quel periodo la religione cattolica era  condannata a favore del paganesimo. Valentino divenne vescovo di Terni a 21 anni; l’imperatore romano Claudio II il Gotico successivamente lo invitò ad abiurare la sua fede cattolica, ma si rifiutò.  Fu decapitato proprio il 14 febbraio del 273 a 97 anni.

 

Nonostante il cruento martirio di San Valentino, egli viene legato alla festa degli innamorati, probabilmente a causa di Geoffrey Chaucer. Il poeta inglese scrisse ‘Antiche leggende’ in cui associava il Santo a racconti di amanti; da allora si moltiplicarono storie delle gesta di Valentino a favore degli innamorati.

 

Ricostruzione facciale forense di San Valentino.

Retroscena la strage di San Valentino nel 1929

Il giorno di San Valentino è inoltre tristemente legato ad una famosa strage.

1929, Chicago: sono gli anni del proibizionismo. Negli anni 20 infatti in America era in vigore una legge che proibiva il consumo e la vendita di alcolici. Ovviamente il divieto favorì la produzione ed il consumo in locali clandestini, gestiti dalla mafia locale. L’abrogazione della legge contro gli alcolici avvenne nel 1933.

 

Due clan si contendevano la città di Chicago: uno italo-americano, guidato da Al Capone ed uno irlandese, con George Bugs Moran al comando. Gli uomini di Al Capone uccisero sette componenti della banda del gangster irlandese. La scelta ricadde sul 14 febbraio per dare un alibi ad Al Capone, che si trovava a Miami per un interrogatorio presso un giudice federale. Gli uomini del mafioso italiano si erano travestiti da poliziotti e per questo la strage fu attribuita a degli agenti corrotti, che volevano eliminare testimoni pericolosi. Anni dopo però un gangster rivelò la verità. La strage di San Valentino sancì definitivamente il sopravvento della mafia italo-americana: Al Capone divenne l’unico ed incontrastato signore di Chicago.

 

Inoltre l’episodio rimane uno dei più violenti regolamenti di conti della storia americana. L’esecuzione della banda di Moran divenne trama di un film hollywoodiano del 1967 ‘Il massacro del giorno di San Valentino‘, diretto da Roger Corman.

 

Titolo di giornale della strage di San Valentino.

 

Descritta la parte dark legata a questo giorno, buon San Valentino a tutti! Non fate stragi di cuori.  

Attenzione però alle app ingannevoli, qui troverete un articolo per non cascare nella rete.Festa San Valentino: retroscena sul 14 febbraio

Fonte copertina.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24