Effetto Piervincenzi

Effetto Piervincenzi: forze dell’ordine al “ferro di cavallo”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

PESCARA – Possiamo definirlo effetto Piervincenzi; in quanto dopo l’aggressione subita dal giornalista di “Popolo sovrano” Daniele Piervincenzi e documentata su Rai2, si sono intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine nel quartiere “Rancitelli” di Pescara.

Per la precisione nella zona del complesso edilizio denominato “Ferro di Cavallo”, sono intervenute diverse Forze dell’ordine:

  • Reparto Prevenzione Crimine,
  • Squadra Volante,
  • ed ancora, Squadra Mobile,
  • Squadra Amministrativa della P.A.S.I.,
  • la Polizia Municipale,
  • la Guardia di Finanza (che ha partecipato anche impiegando la propria Unità Cinofila antidroga).

Insieme hanno presidiato l’intero quartiere e le zone adiacenti, con l’obiettivo di dare maggiore impulso all’attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

[adrotate banner=”24″]

Nel corso dell’operazione sono stati effettuati 2 sequestri amministrativi di sostanza stupefacente, è stata effettuata una contestazione per consumo personale di droga e sono state effettuate 6 denunce a piede libero per contravventori al Foglio di Via Obbligatorio, provvedendo anche a 1 invito per rintraccio notifica di Foglio di Via Obbligatorio inserito dai Carabinieri di Manoppello.

Inoltre, un controllo amministrativo a un circolo privato ha portato al sequestro di 810 capi d’abbigliamento intimo per bambini; l’ispezione ha condotto ad un uomo di 43 anni denunciato a piede libero.

Infine è stata individuata e recuperata una Y10 risultata rubata il 22 febbraio a Pescara.

Effetto Piervincenzi: Carabinieri in azione nel “Ferro di Cavallo”

Venerdì pomeriggio, invece, i Carabinieri di Pescara hanno controllato gli alloggi e.r.p. di proprietà dell’Ater, agendo sia all’interno sia nei pressi del “Ferro di cavallo”.

In particolare, i militari dell’Arma hanno deferito in stato di libertà, per ricettazione, un 20enne romeno residente a Pescara; era alla guida di un Piaggio Liberty risultato rubato.

Il veicolo recuperato è stato successivamente restituito al legittimo proprietario.

I militari dell’Arma hanno proceduto inoltre al controllo di oltre 60 persone e 30 veicoli, irrogando una decina di multe per infrazioni al codice della strada nonché procedendo in un caso al ritiro di patente in quanto risultata scaduta.

Nei giorni scorsi, sempre i Carabinieri avevano arrestato un 49enne residente a Montesilvano dopo averlo beccato con 50 grammi di hashish, 2 grammi di cocaina, 1 bilancino elettronico di precisione.

Materiale atto al confezionamento delle dosi di droga e ben 500 euro in contanti, ritenuti probabile provento dell’attività di spaccio.

Effetto Piervincenzi: la Gdf sequestra 25 grammi di eroina

Oltre alla Polizia e ai Carabinieri, nel quartiere Rancitelli è entrata altresì in azione la Guardia di Finanza.

L’obiettivo è sempre lo stesso: contrastare il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

E così le pattuglie del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno fermato giorni fa un’auto guidata da un 41enne in via Lago di Capestrano, nella zona del complesso noto come “Il treno”.

All’interno della vettura, le Fiamme Gialle hanno trovato circa 25 grammi di eroina, 3 flaconi di metadone e 250 euro in contanti.

La successiva perquisizione domiciliare a casa dell’uomo ha fatto emergere un’altra decina di flaconi di metadone, che le autorità hanno sequestrato.

Secondo la stima della Gdf, la droga sequestrata avrebbe fruttato, alla vendita, circa 5mila euro.

Pertanto, la Procura della Repubblica di Pescara ha disposto la denuncia a piede libero dell’uomo.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis