Gemma Galgani

Gemma Galgani lascia Uomini e Donne? La verità

Gemma Galgani pronta a lasciare definitivamente Uomini e Donne?

Gemma Galgani è il personaggio rivelazione di Uomini e Donne. Attualmente la dama torinese sta vivendo una storia d’amore con Marco Firpo. Il loro amore sembra andare a gonfie vele. Che la coppia sia pronta  a lasciare Uomini e Donne?

Probabilmente, se anche questo dovesse succedere, Gemma non abbandonerà mai il programma. Si vocifera che potrebbe essere la nuova opinionista, magari accanto alla sua antagonista Tina Cipollari. Ultimamente la dama del trono over ha molti impegni. Gestisce infatti anche una rubrica del cuore sul nuovo giornale della Mondadori, Spy. Tuttavia, c’è ancora da attendere fino alla ripresa di Uomini e Donne. Potrebbe dunque succedere di tutto. Naturalmente i fan si augurano che la storia con Firpo proceda nel migliore dei modi.

Gemma Galgani dirà addio a Uomnini e Donne?

Qualora GemmaMarco dovessero uscire dal programma, sicuramente un personaggio come la Galgani  verrebbe ospitato in altri talk-show. Dunque non finiremo di seguire le sue appassionanti vicende amorose. Dopo la fine della storia con Giorgio Manetti, la dama torinese è tornata a sorridere. Che sia la volta buona? Che Marco sia il vero amore? Solo il tempo potrà dirlo. Per il momento la storia procede nel migliore dei modi. Diverse sono le dediche d’amore pubblicate da Gemma sui social per il suo amato. Molte sono anche le foto che ritraggono i due fidanzati in momenti teneri e gioiosi. La tenacia della Galgani nel voler costruire un rapporto con Firpo è stata premiata. Inizialmente l’uomo era riluttante. Forse temeva una delusione. Dopo poco però la relazione è partita nel migliore dei modi. Come li ritrovremo a settembre? Saranno felici e sereni come adesso? Si spera che nessuna nube offuschi la loro complicità. Ormai Gemma ha occhi solo per il suo amato Marco.

VIA

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Roberta Amorino