Gessica Notaro ottiene giustizia: 10 anni al suo aggressore

Eddy Tavares è stato condannato a dieci anni di reclusione per aver aggredito la sua ex ragazza, colpendola con dell’acido. Era successo lo scorso 10 gennaio, a Rimini. Tavares, qualche mese prima, aveva chiesto la mano di Gessica, la quale aveva rifiutato e il rapporto si era incrinato, concludendosi dopo qualche giorno. Tavares non si era mai rassegnato, come spesso accade, fino a decidere di vendicarsi della ragazza.

Quella sera di gennaio, a sfregia gettandole in volto una bottiglia di acido. E per Gessica inizia un incubo. Dopo numerosi interventi, la ex miss Romagna si è rialzata, mostrandosi pubblicamente anche dopo l’aggressione. Il volto porta ancora i segni dell’acido, e ha deciso di riprende il suo sogno di cantante, pubblicando anche un disco. «Il giorno dell’agguato mi sono ritrovata di fronte alla morte ma ho scelto la vita, e l’ho scelta per sempre», aveva dichiarato Gessica nel corso di un’intervista. Le operazioni sono state pagate dal fondo della regione Emilia Romagna per le vittime di reati del genere.

Gessica Notaro ha deciso di uscire dall’aula

Oggi, Gessica Notaro era presente all’udienza finale che vedeva imputato il suo ex ragazzo. Al momento delle sentenza del giudice, però, ha deciso di uscire dall’aula a causa della forte emozione. Un verdetto che si immaginava, «ma ormai mi ha rovinata, non so se supererò questa cosa. Credo che al di là di una pena esemplare bisogna cominciare a lavorare sulla prevenzione, tutelare le vittime prima», ha detto.

I legali di Tavares invece hanno già informato il giudice che faranno ricordo, per confermare l’innocenza del proprio cliente. Difatti, il 29enne originario di Capo Verde si è sempre dichiarato estraneo ai fatti. Si rivendica inoltre un accanimento mediatico nei confronti dell’imputato, disegnato come un mostro. Al termine della pena, se confermata dagli altri gradi, sarà espulso dall’Italia e sarà costretto a tornare al suo Paese di origine. Oltre alla reclusione, il giudice ha sentenziato che dovrà risarcire Gessica di 230.000 euro per i danni subiti.

Fonte: repubblica.it