"I Miti ritrovati" di Onofrio Pepe, giovedì 1° febbraio si inaugura la mostra all'Università di Firenze

“I Miti ritrovati” di Onofrio Pepe, giovedì 1° febbraio si inaugura la mostra all’Università di Firenze

Condividi su:

 

FIRENZE – Onofrio Pepe e “I Miti ritrovati”. Si apre a Firenze una mostra che lo scultore ha realizzato per il centenario dell’Università di Firenze. Sette grandi sculture in terracotta dedicate al Mito di Europa e 30 steli policrome in terracotta e legno, che compongono il “Muro del Mito”, saranno esposte in due sedi storiche dell’Ateneo: nel rettorato di Piazza San Marco e nel cortile interno di Palazzo Nonfinito in via del Proconsolo. Il mito, per l’artista fonte inesauribile di temi e soggetti, è esplorato in tutte le dimensioni e rilancia la scoperta di un patrimonio culturale a cui forse oggi si dedica troppo poca attenzione.

“I Miti ritrovati” di Onofrio Pepe, giovedì 1° febbraio si inaugura la mostra all’Università di Firenze

Onofrio Pepe (Nocera Inferiore, 1945) vive e lavora a Firenze dal 1969. Alcune delle sue numerose e prestigiose personali hanno avuto sede in significativi luoghi pubblici o legati all’alta formazione, come l’Istituto Universitario Europeo e la stessa Università di Firenze. All’ingresso del rettorato si trova oggi il grande bronzo di Onofrio Pepe “Minerva”. La mostra “I miti ritrovati” si inaugura giovedì 1° febbraio (ore 11 – Piazza San Marco, 4 – Firenze), alla presenza della rettrice dell’Università di Firenze Alessandra Petrucci. L’evento prosegue nella seconda sede della mostra a Palazzo Nonfinito (ore 12 – via del Proconsolo, 12).

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24