La Juventus più brutta della stagione perde in Svizzera

 

Sconfitta senza gioco e cattiveria

La Juve è andata in Svizzera, dove probabilmente ha giocato la peggiore partita della stagione. In Champions League aveva perso in casa, contro il Manchester United, ma aveva comunque disputato una partita di buon spessore. Stavolta contro il fanalino di coda, gli svizzeri dello Young Boys, invece la Juventus ha disputato una partita pessima. Messa male in campo, svogliata e senza mordente. Insomma esattamente l’opposto di quello che era stata finora. I bianconeri non sono sembrati una squadra unità, e ci é voluto uno splendido Dybala, per accendere la luce e segnare due gol, di cui uno annullato. Troppo poco, perché giocare 15 minuti, su 90 è davvero un po pochino, anche per la squadra di Massimiliano Allegri.

La Juventus chiude comunque prima in classifica

Nonostante la brutta partita e la sconfitta subita per 2-1 a Berna, i bianconeri chiudono il proprio girone da primi. Il Manchester United chiude secondo, dopo aver perso, sempre per 2-1, in casa del Valencia che disputerà L’Europa League. Una sconfitta indolore quindi, che poteva e doveva, essere evitata. Vincere avrebbe dato certamente un altro significato alla qualificazione. Anche se pure una squadra come il Real Madrid, campione in carica, ha perso in casa per 0-3.

Gli errori della Juve

Tanti, troppi errori per la Juve. A partire dalla formazione iniziale. Bernardeschi ha dimostrato di non essere pronto, per giocare 90 minuti. Mentre ogni volta che Allegri si affida ad un centrocampo a due, con Pjanic uno dei due interpreti, perde in maniera matematica. Questo perché il bosniaco, ha bisogno di due fidi scudieri ai suoi lati. Non ha il passo è la forza fisica, per “tenere” il reparto, ne tantomeno per proteggere la difesa a dovere. Poca concentrazione e poca voglia, hanno poi fatto il resto. Fortunatamente la squadra di Mourinho, ha dimostrato di non essere esattamente una macchina da guerra, e la Juventus a cosi potuto festeggiare il primato.

Il tecnico livornese ha commentato così la gara:

«Non fa piacere perdere, ma diciamo così: abbiamo scelto le partite meno dolorose per farlo. Avevamo due obiettivi, passare il turno e farlo da primi. Li abbiamo raggiunti entrambi e lo abbiamo fatto meritatamente. Adesso pensiamo al Derby».

Sulla gara: «Lo Young Boys ha giocato molto bene, noi abbiamo iniziato nel modo giusto, ma poi abbiamo preso due gol, siamo stati imprecisi e poco lucidi sottoporta, seppur la nostra reazione sia stata buona».

Sulle condizioni di Cuadrado: «Probabilmente ha preso un colpo, domani valuteremo le sue condizioni. Sono contento di aver ritrovato Emre Can. L’avversaria che uscirà dal sorteggio? Se sarà una grande squadra, ne uscirà un ottavo di finale di alto livello».

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24