il mal d'auto dei bambini

Mal d’auto nei bambini rimedi e soluzioni

 

In estate, i viaggi e le vacanze con i nostri bambini sono un piacere. I piccoli, però, sono spesso soggetti a un disturbo, non serio ma sicuramente fastidioso: la cinetosi o “mal di movimento”. Dai due ai tre anni circa in su, i bambini iniziano a soffrirne con una certa frequenza soprattutto in auto, ma anche in nave, in aereo e meno spesso in treno. Non ci si deve però preoccupare se compare il mal d’auto nei bambini. Rimedi e soluzioni esistono, da alcuni accorgimenti durante il viaggio stesso fino ai farmaci e alle soluzioni naturali.

Mal d’auto bambini, quali sono le cause

Il mal d’auto, il mal di mare, di treno o d’aereo sono correlati a un disturbo del sistema vestibolare, ossia dell’equilibrio. Il centro di controllo di questo sistema si trova nel labirinto, una struttura all’interno dell’orecchio. Consiste in una mancanza di sincronizzazione tra quello che il bambino vede e quello che il suo corpo percepisce. In parole semplici, al cervello attraverso gli occhi giunge l’informazione che il corpo è fermo all’interno dell’auto o dell’altro mezzo di trasporto. I recettori nervosi del labirinto, invece, registrano il movimento prodotto dallo spostamento del mezzo, dalle oscillazioni sulle onde del mare, nell’aria, sulle ruote o sulle rotaie. Il cervello quindi riceve due informazioni contraddittorie, non riesce a elaborarle e non sa regolare di conseguenza il senso dell’equilibrio.

Questa “confusione” si trasforma in uno stato di malessere per l’organismo. Compaiono quindi sintomi fisici caratteristici. Il bambino avverte prima un senso di disagio, quindi compaiono mal di testa, sudorazione fredda, pallore. Infine subentra la nausea, accompagnata da vomito. Alcune circostanze come l’odore di benzina, i profumi forti e dolciastri, l’aria calda e viziata nell’auto possono rendere il malessere più intenso. I bambini molto piccoli solitamente non soffrono di mal d’auto perché il loro sistema vestibolare non percepisce ancora la mancanza di sincronizzazione. Il disturbo tende ad alleviarsi e a scomparire attorno ai 12-13 anni, con la maturazione del senso dell’equilibrio. Nel frattempo, contro il mal d’auto dei bambini, rimedi e soluzioni possibili ci sono.

Mal d’auto bambini, come si può prevenire

Contro il mal d’auto nei bambini possono essere di aiuto alcuni semplici accorgimenti da osservare prima e durante il viaggio.
È meglio viaggiare con il buio quando l’organismo è più rilassato grazie all’azione della melatonina che induce un naturale sonnolenza. Con il buio, inoltre si percepisce meno lo sfasamento tra gli oggetti in movimento e corpo immobile.
Si può anche programmare il viaggio durante gli orari del sonnellino pomeridiano del bambino, quando la sonnolenza del dopo pasto favorisce il riposo.
Bisognerebbe evitare che il bambino fissasse lo sguardo su un oggetto che tiene in mano, come un libro o, peggio ancora, lo smartphone o un videogioco. Fissare parole o immagini danneggia ulteriormente il senso dell’equilibrio.

Mal d’auto bambini: rimedi con alimentazione giusta

Contro mal d’auto o mal di treno, bambini e ragazzini possono ricorrere ad una corretta alimentazione. È bene preferire alimenti di facile digestione, come pasta e riso lessi, pane senza mollica, crackers salati, grissini. Meglio evitare i cibi proteici, i fritti e i grassi. È bene non bere, soprattutto il latte, meglio acqua fresca o tè al limone. Ogni due ore circa è consigliabile una sosta in un luogo fresco.
Per il mal di mare, bambini ma anche adulti devono tenere presente che di solito il viaggio può durare per ore. Anche in questo caso è bene privilegiare alimenti leggeri e asciutti prima della partenza, tenendo a portata di mano snack salati da sgranocchiare durante il tragitto, in modo da non avere lo stomaco vuoto.
In aereo il malessere compare soprattutto in caso di forte vento. I consigli da adottare sono gli stessi che valgono in auto o in nave.

Mal d’auto bambini: farmaci sì ma con cautela

A volte i sintomi di malessere sono molto intensi e non si possono controllare con l’alimentazione corretta o la possibilità di fa riposare il bambino. Inoltre quando non si viaggia con un mezzo proprio, come succede in nave, aereo o treno, è difficile scegliere l’orario migliore. In questo caso, per il mal d’auto dei bambini, rimedi efficaci possono essere i farmaci. I medicinali più utilizzati nei bambini sono a base di dimenidrinato. Sono disponibili in capsule molli e il bambino li assume almeno mezz’ora prima del viaggio. Agiscono a livello dell’orecchio interno, riducendo le percezioni “errate” che giungono al cervello per circa 4-6 ore. È meglio chiedere consiglio al pediatra, perché possono causare sonnolenza o nervosismo.

Mal d’auto bambini: rimedi naturali

Un efficace rimedio contro il mal d’auto sono speciali braccialetti in stoffa elastica, reperibili in farmacia. Funzionano secondo il principio dell’acupressione, un concetto della medicina cinese affine all’agopuntura, ma senza aghi. Vanno posizionati sui polsi, alla distanza esatta di tre dita del bambino dalla base della mano. Nella parte interna hanno una sferetta in plastica che comprime un punto ben preciso che corrisponde al meridiano in cui scorre l’energia dell’equilibrio. Tenendo compresso il punto, l’equilibrio non viene alterato e non si soffre di cinetosi. I braccialetti anti-nausea si possono indossare in automobile, in treno e su qualsiasi mezzo di trasporto. Non hanno alcun effetto collaterale perché la loro efficacia si basa su un principio meccanico. Il principio dell’acupressione è efficace anche contro la nausea della gravidanza.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Roberta Raviolo