trapianto di organi

Trapianto di organi: boom di dichiarazioni di volontà

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Trapianto di organi: boom di dichiarazioni di volontà. I dati riportati dal ministero della Salute, parlano di un 2018 eccellente per la Rete nazionale trapianti

Trapianto di organi e donazioni, la soddisfazione del ministro Giulia Grillo:

Sono bellissime notizie di cui dobbiamo rendere merito a tutto il sistema trapianti, che ha reso e rende possibile ogni giorno questi miracoli.

Ringrazio tutti gli operatori del nostro Servizio sanitario nazionale impegnati in prima persona con i pazienti.

I dati, illustrati dal direttore del Centro nazionale trapianti, dottor Nanni Costa, parlano di attività di donazione si consolida, liste d’attesa che calano e dichiarazioni di volontà alla donazione sono quasi raddoppiate.

Un fattore, quest’ultimo, legato alla possibilità di registrare la propria scelta al rinnovo della carta d’identità elettronica.

Sono i numeri a parlare chiaro: al 31 dicembre 2018 le dichiarazioni registrate erano quasi 4 milioni e mezzo, ovvero oltre 1,9 milioni in più rispetto al 2017 (+76,15%).

Tra i cittadini che hanno comunicato la loro volontà, l’81,2% ha espresso il proprio consenso, mentre il 18,9% ha notificato un’opposizione.

Trapianti di organi e donazioni, lo scorso anno il migliore di sempre con il calo solo le liste d’attesa. Mentre a livello regionale il paese è a due velocità

A fine 2018 infatti i pazienti che aspettavano un trapianto erano 8.713 contro gli 8.743 di 12 mesi prima.

A trainare il calo nel trapianto di organi, è soprattutto la lista d’attesa per il trapianto di rene: nell’ultimo anno è scesa da 6.683 a 6.545 (-2,1%).

Positivi anche gli indici di qualità dei trapianti: la sopravvivenza dei trapiantati di rene, a un anno dall’intervento, è del 97,3%.

Il 93% inoltre torna al lavoro dopo il trapianto o è in condizione di farlo.

Nella nota del Ministero, in merito al numero dei trapianti, si legge:

Complessivamente i trapianti effettuati nel 2018 sono stati 3.718, di cui 3.407 da donatore deceduto e 311 da vivente.

Nel dettaglio, sono stati effettuati 2.117 trapianti di rene (di cui 287 da vivente), 1.245 trapianti di fegato (86 da vivente), 233 trapianti di cuore.

Effettuati anche 143 trapianti di polmone e 41 di pancreas.

È stato il Centro trapianti di Torino a realizzare il maggior numero di interventi (377) davanti a Padova, Pisa, Bologna, Verona e Milano Niguarda.

Trapianto di organi a livello regionale: il centro-nord sono ancora molto meglio del Sud.

Nel 2018 la Toscana si è confermata come la regione con il maggior numero di donatori utilizzati per milione di abitanti: 46,8, uno dei dati migliori tra tutte le regioni europee.

C’è stata una crescita importante in Piemonte (i donatori utilizzati sono passati da 32 a 34,8 per milione di persone) e in Lombardia (da 24,8 a 26,4).

Da segnalare il caso virtuoso della Sardegna, dove a livello locale i donatori utilizzati sono saliti in termini assoluti del 18,9% in un solo anno (da 37 a 44).

La donazione e il trapianto di organi dunque, una scelta coraggiosa e di vita che in Italia sarà celebrata domenica 14 aprile 2019

La Giornata nazionale della donazione, Diamo il meglio di noi, è promossa dal Ministero della Salute, dal Centro nazionale trapianti e dalle associazioni di settore.

Attività di sensibilizzazione stabilita dalla legge n. 91 del 1999 con la nascita della Rete nazionale trapianti che oggi contra 15mila persone tra operatori sanitari, medici e infermieri, coordinatori e operatori dei trasporti.

Articoli simili: Cancro al seno

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.