Mirzakhani 375240_Iran-Mirzakhani

Maryam Mirzakhani muore a 40 anni: prima donna a vincere il “Nobel” della matematica

intopic.it feedelissimo.com  
 

E’ morta all’età di soli 40 anni Maryam Mirzakhani, geniale matematica iraniana e prima donna a vincere la prestigiosa medaglia Fields, l’equivalente per la disciplina di un premio Nobel. La donna, che viveva negli Stati Uniti, era da tempo malata di un tumore al seno che si era espanso alle ossa. Insegnava matematica alla Stanford University in California. “Una luce si è spenta oggi. Mi ha spezzato il cuore… se ne è andata troppo presto”, ha commentato la notizia la scienziata della Nasa Firouz Naderi, sua cara amica, su Instagram.

La ricercatrice Mirzakhani è morta a causa di un tumore al seno che si è esteso alle ossa: aveva solo 40 anni ed era considerata un genio della matematica.

Maryam Mirzakhani era nata nel 1977 in Iran. Da ragazza sognava di diventare una scrittrice e si entusiasmava nel risolvere i problemi di matematica, disciplina che in seguito ha sempre praticato con molta passione fino a vincere la medaglia Fields nel 2014, un riconoscimento istituito nel ‘36 e conquistato sempre da uomini.

La ricercatrice Mirzakhani è morta a causa di un tumore al seno che si è esteso alle ossa: aveva solo 40 anni ed era considerata un genio della matematica.

Mirzakhani ha scoperto le sue doti di logica alle scuole superiori partecipando alle Olimpiadi internazionali di matematica. A 17 anni vince la medaglia d’oro, e da quel momento in poi è un continuo crescendo. Dopo la laurea a Teheran si trasferisce ad Harvard, inizia a insegnare a Princeton quindi a Stanford. Nel 2014 vince il più prestigioso premio in matematica grazie ai suoi studi di geometria non euclidea sulle superfici iperboliche. Quando la donna ha ricevuto la medaglia Fields, la professoressa Frances Kirwan, membro del comitato di selezione dell’università di Oxford, disse: “Spero che questo premio ispiri molte giovani donne e ragazze in questo paese e nel mondo a credere nelle loro abilità e a puntare a diventare le prossime medaglie Fields del futuro”.

La studiosa iraniana, 40 anni, era malata da tempo. Nel 2014 aveva vinto la medaglia Fields, che dal ’36 era stata consegnata solo a uomini, per i suoi studi sulla geometria delle superfici iperboliche

Via

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Avatar