Giorgia Meloni

Meloni avvisa Salvini e Berlusconi: “Se non ci mettiamo d’accordo non ha senso andare al governo insieme”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Meloni sempre più protagonista del dibattito politico. La leader di Fratelli d’Italia è tra le personalità politiche più influenti in vista delle prossime elezioni politiche. Il prossimo 25 settembre, giorno delle elezioni politiche, la politica romana potrà vedere la portata effettiva del suo partito, dopo cinque anni di dura opposizione che hanno visto un enorme salita nei sondaggi. Ma c’è da fare i conti anche con i problemi relativi alla leadership nel centrodestra, su cui non c’è ancora un accordo chiaro tra Lega, Fdi e Forza Italia.

La crisi di governo

La crisi di governo è senza dubbio uno spartiacque importante nella politica italiana. E il centrodestra, che insieme al Movimento Cinque Stelle, è stato l’artefice della fine del governo Draghi, può rivendicare un ruolo di grande importanza in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre. I sondaggi non gli danno la maggioranza dei consensi ma superano il 40%. A fronte dello scenario ancora incerto e frastagliato che muove il centro ed il centrosinistra in tanti credono che i partiti di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia possano ottenere la maggioranza.

Ma restano vari nodi da sciogliere, come quella del candidato premier della coalizione. Al momento nulla è affatto scontato e forse nei prossimi giorni si arriverà ad un’intesa di massima.

L’annuncio di Meloni

Se non dovessimo riuscire a metterci d’accordo non avrebbe senso andare al governo insieme“, ha detto Giorgia Meloni in un’intervista al Tg5. L’accordo è quella sul candidato premier della coalizione. “Confido che si vorranno confermare, anche per ragioni di tempo, regole che nel centrodestra han sempre funzionato, che abbiamo sempre rispettato e che non si capisce per quale ragione dovrebbero cambiare oggi.

A suo avviso sarà una campagna elettorale “violentissima”. “Penso anche che la sinistra abbia bisogno di inventare una macchina del fango contro di noi, perché non può dire niente di concreto e di vero”, continua poi la politica romana. “Noi non abbiamo bisogno di inventare una macchina del fango contro di loro perché possiamo banalmente raccontare i disastri che hanno prodotto in Italia negli ultimi dieci anni di governo..”

 

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli