Lavoro buono, il Cnel propone un convegno per la giornata della donna

Nuovi corsi proposti da Iuav, Brunetta: “Segno della vitalità del progetto Venezia Città Campus”

Condividi su:

 

VENEZIA – «I nuovi corsi proposti da Iuav costituiscono un primo fondamentale passo verso la realizzazione del progetto Venezia Città Campus, il cui obiettivo primario è creare nuove forme di lavoro in città, attraverso la costruzione di una economia della conoscenza. Questi nuovi corsi, già disegnati per assumere a breve la struttura di lauree interateneo grazie alla partecipazione di Cà Foscari e della Scuola di Ingegneria dell’Università di Padova e contando sul contributo del CNR e della Marina Militare, saranno affidati a docenze altamente specializzate. Siamo consapevoli che questo rappresenta solo un inizio, rispetto alle necessità di Venezia. È importante per noi dare un segnale di avvio, così come abbiamo fatto sul piano della residenzialità, con la proposta di sei nuovi immobili in centro storico da adibire a residenze studentesche, approvata di recente dal Ministero». Così commenta il rettore Iuav Benno Albrecht.

Per Renato Brunetta, presidente della Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità, «l’avvio di questi corsi innovativi e strategici per Venezia è un segno della vitalità del progetto Venezia Città Campus, che è al cuore delle attività della Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità. Puntare allo sviluppo di un cluster urbano dedicato alla economia della conoscenza significa rigenerare il tessuto socio-culturale di Venezia, uscire dalla monocultura turistica e fare della città un luogo che produce cultura e, soprattutto, un luogo che offre possibilità concrete di residenza e di lavoro».

Nuovi corsi proposti da Iuav, Brunetta: “Segno della vitalità del progetto Venezia Città Campus”

Giuseppe D’Acunto, direttore della sezione di coordinamento della didattica Iuav, aggiunge: «I progetti proposti da Iuav sono espressione di una didattica innovativa, nata da un enorme sforzo di cooperazione, condivisione e messa a sistema di saperi e competenze tra tutti gli attori che partecipano al progetto di Venezia Città Campus. Tre progetti didattici in particolare si aprono verso nuovi ambiti formativi, da noi mai esplorati prima: le scienze ambientali e l’ingegneria. Iuav accetta questa nuova sfida proponendo corsi di studi con un impianto originale e innovativo: i vincoli legati alla classe di laurea e imposti dal MUR (Ministero dell’università e la Ricerca) sono ridotti al minimo consentito dalla legge a favore di una maggiore trasversalità e interdisciplinarietà dei progetti didattici, affiancando al tradizionale impianto tecnico-scientifico una forte componente progettuale, insieme a un buon numero di insegnamenti dell’ambito disciplinare umanistico».

Nell’ambito del Design, la laurea magistrale in Moda risponde alla necessità del sistema moda di affrontare il presente con visioni e strategie che armonizzino creatività, sostenibilità ambientale e culturale, benessere e responsabilità sociale, bilanciando l’eredità del Made in Italy con gli obiettivi del Green Deal Europeo e in coerenza con il progetto della città di Venezia come “capitale mondiale della sostenibilità”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24