Primarie Pd, ci siamo: è sfida Bonaccini-Schlein

 

ROMA – Primarie Partito Democratico, ci siamo: è sfida Bonaccini-Schlein. Si vota domenica 26 febbraio, dalle 8 alle 20, in tanti seggi presenti sul territorio italiano. Per individuare il proprio seggio basta consultare la sezione dedicata www.primariepd2023.it. Possono votare tutti, dai 16 anni in su, esibendo il documento e portando 2 euro.

Primarie Partito Democratico, ci siamo: è sfida Bonaccini-Schlein

Per cambiare radicalmente il Partito Democratico e proporre una sinistra moderna per il Paese bisogna tornare ad occuparsi di ambiente, lavoro e diseguaglianze: il programma di Elly Schlein mira ad unire queste battaglie per rispondere ai bisogni delle cittadine e dei cittadini, e per farlo serve cambiare i protagonisti del partito con storie nuove. Tra i sostenitori della mozione Schlein c’è l’ex presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che ha scritto sui social: “Elly è l’unica garanzia del cambiamento. E se cambia il Pd, cambia l’Italia!”.

Ricominciare dalla comunità, base e riferimento del progetto di Stefano Bonaccini per la nuova segreteria nazionale del Partito Democratico. Una sfida basata sui diritti, quella che accomuna storie e programmi dei candidati dei collegi in sostegno del governatore emiliano. Stefano Bonaccini ha superato la prima fase di voti degli iscritti con il 53% in Italia: la visione di una società basata sui diritti sociali e civili, che riparta dal lavoro e dall’unione, sarà il bagaglio per il nuovo corso del partito a guida Bonaccini, con il lavoro al primo posto. Lavoratori, scuola pubblica, sanità pubblica, clima e ambiente sono i punti sui quali ricostruire un’identità concreta e popolare del Pd con Bonaccini segretario.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *