Incidente in metro a Roma (Fonte: gazzettadiparma.it)

Roma, indagato il macchinista della metro dopo l’incidente

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Mercoledi’ sera, stazione Termini, binario in direzione Laurentina. Natalya, 43 anni dalla Bielorussa, arriva alla banchina quando il treno sta per partire. Cerca di entrare, ma poi ci ripensa. Ma mentre cerca di uscire, le porte si chiudono e lei rimane incastrata, non riuscendo a entrare completamente nel vagone o a uscire.

Le persone rimaste sulla banchina e una guardia giurata tentano in tutti i modi di liberare la donna senza riuscirci, mentre il macchinista sta per ripartire. I segnali della guardia giurata non riescono ad attirare il pilota, che riparte alla volta della prossima fermata. All’interno, la situazione e’ simile: la gente cerca di aprire le porte, altri tirano le maniglie di emergenza, ma non accade nulla.

Solo un ultimo tentativo, poco prima di imboccare la galleria, riesce nell’intento di liberare la donna che esce dal vagone cadendo sui binari. La metro intanto continua la sua corsa fino a Cavour. Solo qui il macchinista scoprira’ quanto accaduto.

Il macchinista della metro di Roma stava mangiando durante la sosta

Le riprese delle telecamere di videosorveglianza hanno ripreso tutta la tragica scena. Nel video si nota il macchinista che durante la sosta mangia qualcosa e beve. Poi, un rapido controllo attraverso lo specchietto retrovisore e avvia la procedura per chiudere le porte e ripartire. Ora e’ indagato per lesioni.

Ma le indagini stabiliranno anche perche’ le leve d’emergenza non hanno funzionato. Una volta tirate, dovrebbero riaprire le porte e far bloccare il treno. Invece, il mezzo ha continuato la sua corsa. Se Natalya non si fosse liberata, probabilmente non sarebbe sopravvissuta una volta che il mezzo fosse entrato in galleria. Sospetti anche sui sensori delle porte automatiche, che dovrebbero aprirsi immediatamente di fronte a un ostacolo.

Avviate indagini dalla procura e Atac

La Procura di Roma ha avviato un’indagine sul macchinista, ora principale e unico iscritto nel registro degli indagati, ma anche sul sistema di emergenza. Contemporaneamente, Atac ha avviato un’indagine interna, cercando di capire le motivazioni di questa tragedia utilizzando il materiale in possesso.

La donna al momento e’ ricoverata, e’ ferita ma le condizioni non sono gravi.

Fonte: Repubblica

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24