Salvini: Dividersi sui candidati alle Regionali è un errore

Salvini: “Dividersi sui candidati alle Regionali è un errore”

Condividi su:

 

ROMA – “Per noi è sempre utile confermare un sindaco o governatore uscente. Dividere il centro-destra sugli uscenti che hanno lavorato bene mi sembrerebbe un errore, ma non faccio battaglie personali o di bandiera. Secondo me, l’unità del centro-destra, scelta dagli italiani, è fondamentale nei comuni, nelle regioni e anche in Europa. Quando in Europa qualcuno di centro-destra dice che sarebbe meglio i socialisti della Le Pen, sbaglia”. Lo ha detto il vicepremier e segretario della Lega Matteo Salvini a Rtl 102.5 in ‘Non Stop News’.

“Sono favorevole al terzo mandato; sono i cittadini a dover scegliere, non la politica. Se avete un bravo sindaco che ha finito i due mandati e, per legge, deve andare a casa, perché non poterlo rivotare? Non c’è limite di mandato per parlamentari, senatori e ministri; perché dovrebbe esserci per sindaci e governatori?”, ha aggiunto il leader del Carroccio.

Salvini: “Dividersi sui candidati alle Regionali è un errore”

“Per noi il candidato alla presidenza della regione Sardegna rimane Christian Solinas. Come rimangono gli altri uscenti: Cirio in Piemonte, Bardi in Basilicata e Marsilio in Abruzzo”, ha dichiarato il vicesegretario della Lega Andrea Crippa, interpellato da Affaritaliani.it. “Al tavolo regionale c’erano liste civiche che tutte insieme hanno molti meno voti di Lega e Partito Sardi d’Azione, uno non vale sempre uno. La Dc di Rotondi non può valere come la Lega. ‘Sta storia del tavolo regionale che avrebbe scelto Paolo Truzzu ha stancato, uno non può valere uno. I partiti hanno pesi molto diversi tra loro. Sottolineo poi che Giovanni Satta, consigliere regionale di Alleanza Sardegna, ha affermato che sarà sempre nel centrodestra qualunque sia il candidato senza quindi esprimersi a favore di Truzzu, come dicono invece da FdI”.

E infine: “Fratelli d’Italia deve accettare gli uscenti di Centrodestra e avere l’ambizione di presentare i suoi migliori uomini quando si voterà in quelle regioni dove ora governa il Centrosinistra. Fratelli d’Italia ha già il presidente del Consiglio che vale molto di più di un presidente di regione e ha l’onere o l’onore di tenere unità la coalizione”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24