Progetto Radici che contrasta la povertà educativa

Progetto Radici che contrasta la povertà educativa

Nasce in Abruzzo, tra le aree terremotate, la rete per bambini ed adolescenti: il Progetto Radici che contrasta la povertà educativa minorile

 

🐬 Pescara, 22 Febbraio 2019 – Organizzazioni del terzo settore, scuole e Comuni insieme per il Progetto Radici che contrasta la povertà educativa minorile.

👪 🎡 🐎 🌴 🏡 🌴 🏫 📚 🙋


Ben 5 organizzazioni del terzo settore, 11 scuole del territorio, 17 Comuni: insieme per sostenere il Progetto Radici che contrasta la povertà educativa minorile; dunque, nelle aree terremotate, tra Teramo e Pescara, saranno 4000 i bambini, gli adolescenti e le famiglie coinvolti in due anni di attività. La difficoltà di apprendere ad anche di sperimentare e sviluppare aspirazioni può comportare conseguenze sulla crescita dei minori soprattutto nelle aree terremotate. Il Progetto Radici si prefigge di fare delle radici lo spazio in cui riconoscere le nostre e altrui identità e accrescere conoscenze e relazioni.


Leggi di più a proposito di Progetto Radici che contrasta la povertà educativa

Empatia: una nuova materia che verrà introdotta nelle scuole danesi per tutti i bambini

  Nelle scuole danesi viene introdotta l’ora di empatia per i bambini come materia, al fine di lasciare che i bambini possano crescere e diventare adulti felici e sereni. “Klassens tid”: l’ora di classe per studiare l’empatia Empatia: la nuova disciplina scolastica, se così di può definire, che sarà insegnata durante la “Klassens tid”, ossia […]