"TradUNI", la discriminazione linguistica al centro del concorso di traduzione per le scuole

“TradUNI”, la discriminazione linguistica al centro del concorso di traduzione per le scuole

Condividi su:

 

AREZZO – Dopo il successo della scorsa edizione, torna “TradUni”, il concorso di traduzione per le scuole promosso dal Corso di Laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa di Arezzo. All’iniziativa è possibile partecipare individualmente o come classe: il concorso è aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole secondarie di II grado. C’è tempo fino al 17 febbraio per inviare la traduzione di un breve testo, che quest’anno invita a riflettere sulla discriminazione linguistica in tutte le sue manifestazioni, su cosa comporta e su come contrastarla. Il testo, redatto in italiano, dovrà essere tradotto in una delle lingue di studio del corso di laurea: cinese, francese, inglese, russo, spagnolo, tedesco e ucraino.

L’iniziativa, alla sua seconda edizione, è collegata al progetto Erasmus+ CIRCE – Counteracting accent dIscrimination pRactiCes in Education, di cui l’Università di Siena è capofila e la professoressa Silvia Calamai è coordinatrice, che ha per oggetto lo studio della discriminazione legata all’accento nei contesti scolastici. Referenti del concorso sono le professoresse Rosalba Nodari e Letizia Cirillo, docenti della sede di Arezzo del dipartimento di Filologia e critica delle Letterature antiche e moderne dell’Università di Siena.

“TradUNI”, la discriminazione linguistica al centro del concorso di traduzione per le scuole

Saranno selezionate le sette traduzioni giudicate migliori, una per ogni lingua prevista dal bando; la giuria, composta da docenti dell’Università di Siena, potrà inoltre assegnare menzioni speciali. A ciascun vincitore o vincitrice andranno in premio: due giorni di ospitalità nella città di Arezzo, in concomitanza con la Giornata della Traduzione che si terrà tra aprile e maggio 2024, la partecipazione alla vita universitaria nel campus del Pionta e il rimborso delle spese di viaggio. Premi sono previsti anche per la classe di provenienza dei vincitori.

Il concorso rientra nelle azioni integrate Università-Scuola per le competenze in lingue, letterature e mediazione linguistica (Piani di Orientamento e Tutorato 2023-2025) ed è realizzato in collaborazione con il Centro Europe Direct dell’Università di Siena. Il bando, con il modulo di partecipazione e il testo da tradurre, è pubblicato sul sito Internet del corso di laurea all’indirizzo: lingue-comunicazione.unisi.it/it/opportunita/concorso-traduzione-le-scuole.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24