È di nuovo scontro sulla didattica a distanza

È di nuovo scontro sulla didattica a distanza, Conte parla di università

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – È di nuovo scontro sulla didattica a distanza. Ecco cosa ha annunciato oggi il premier Giuseppe Conte, intervenendo all’inaugurazione dell’anno accademico della Luiss:

“Abbiamo deciso che una deroga nel vincolo della Dad all’università per garantire agli studenti di primo anno di svolgere le lezioni in presenza. Dobbiamo garantire la presenza alle matricole delle Università”.

È di nuovo scontro sulla didattica a distanza

Da registrare anche l’appello rivolto alle famiglie dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nel giorno in cui gli istituti pugliesi – elementari e medie – hanno dovuto riaprire per effetto della decisione di venerdì scorso del Tar della Puglia, il quale ha sospeso l’ordinanza della Regione che aveva disposto la dad in tutte le scuole a partire dalle elementari:

“Faccio mio l’appello dei pediatri. Evitate di mandare i bambini a scuola in presenza. Questo è più sicuro sia per i bambini che per la salute pubblica. Scegliete, se possibile, la Dad, e da casa – sia pure con tutti i limiti – cercate di fare il possibile, fino a quando i dati epidemiologici non scenderanno”.

Dopo la decisione del Tar, il governatore ha emesso una nuova ordinanza che dispone la possibilità per le famiglie di scegliere se avvalersi della didattica in presenza o di quella digitale. E oggi, in un’intervista, Emiliano ha ribadito l’invito a preferire la didattica a distanza.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis