Zuliani

Zuliani sbotta contro i romanisti: “Prendono un fermo immagine stravolgendo la realtà. Meglio ridere con il righello che…”

Condividi su:

 

Il giornalista e tifoso juventino Claudio Zuliani è voluto tornare sull’accesa discussione che ha investito i social negli ultimi giorni per il gol di Rabiot che ha deciso la sfida di sabato sera tra Juventus-Roma. Tra l’ironico e il polemico ecco un estratto delle sue parole:

Ci sono questi personaggi che non si sa bene da dove scrivano e da dove pensino. Quelle cose che verso mezzanotte improvvisamente si fanno largo nella testa e uno dice ‘come posso mettere fango su questa Juve. La truffa del VAR, il gol di Rabiot in fuorigioco, si è fuorigioco (ride n.d.r.). Che cosa fanno? Non più i moviolisti, ma i socialisti perchè le moviole sono sui social: prendono un fermo immagine non quando parte il pallone del passaggio, ma dopo quando già è andato di là, quindi stravolgendo come fanno sempre la realtà dei fatti. Invenzioni che viralizzano e socializzano e fanno diventare su qualche quotidiano anche quasi realtà. Intanto ti mettono lì ‘quel gol in fuorigioco di Rabiot’ che però peccato il frame preso sbagliato, c’è un errore nei social, ma c’è un errore nella testa di chi la pensa. Ma la cosa più divertente è il righello, preso dalla televisione, tracciando la riga con il pennarello, affinchè Rabiot arrivi al di là dell’ultimo difensore. Questo è ciò che ci ha lasciato il 2023. Meglio ridere con il righello che assistere al lancio dello sgabello come è successo allo ‘Stadium’ dal settore ospiti, che ha colpito un tifoso della Juventus e gli ha fatto anche parecchio male, o i vergognosi cori razzisti nei confronti di Vlahovic, però anche quello è un pò sdoganato, sapete che c’è razzismo e razzismo, quello sui serbi pare si possa fare, perchè non interessa a nessuno“.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Riva