A Capodanno è esplosa una meteora, afferma la NASA

A Capodanno è esplosa una meteora, afferma la NASA

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il forte boom sentito nei cieli di Pittsburgh, in Pennsylvania, il giorno di Capodanno era dovuto all’esplosione di una meteora. L’energia dell’esplosione era equivalente a 30 tonnellate di TNT, ha confermato la NASA.

Le persone nelle parti sud-occidentali della città degli Stati Uniti hanno riferito di aver sentito un forte boato e di aver sentito il terreno e le finestre tremare poco prima delle 11,30 ore locali il giorno di Capodanno. Il National Weather Service sospettava che il rumore provenisse da una meteora in detonazione. Il GOES-16 Geostationary Lightning Mapper (GLM), uno strumento ottico dell’agenzia, non è riuscito a rilevare il fenomeno nella sua totalità. Ulteriori indagini della NASA hanno confermato che l’esplosione proveniva effettivamente da una meteora che esplodeva nel cielo.

Cosa si sa sulla meteora di Capodanno

Una vicina stazione di infrasuoni ha registrato l’onda d’urto della meteora mentre è esplosa; i dati hanno consentito una stima dell’energia equivalente a 30 tonnellate di TNT“, secondo una dichiarazione pubblicata dalla NASA Meteor Watch. “Se facciamo un’ipotesi ragionevole sulla velocità della meteora (80 mila chilometri all’ora), possiamo parcheggiare le dimensioni dell’oggetto a circa un metro di diametro, con una massa vicino a mezza tonnellata“.

Sfortunatamente, la meteora esplosa non era molto visibile a causa del tempo nuvoloso. Se il cielo fosse stato sereno, tuttavia, la roccia sarebbe stata circa 100 volte più luminosa di una luna piena. Boffins pensa che l’esplosione sia stata causata da un bolide, un tipo di meteora insolitamente luminoso che esplode nei cieli della Terra. Mentre i bolidi sfrecciano attraverso la nostra atmosfera ad alta velocità, l’aria circostante ad alta pressione che riesce a penetrare nella roccia la rompe in una violenta esplosione.

Secondo l’American Meteor Society, i boom sonici formati dall’esplosione di meteore sono piuttosto rari. Le palle di fuoco luminose e abbaglianti delle meteore che stanno bruciando, tuttavia, non lo sono. Diverse migliaia di stelle cadenti attraversano i nostri cieli ogni giorno, ma di solito non sono visibili poiché cadono sugli oceani o la loro luminosità è soffocata dalla luce solare.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com