stelvio cup alfa romeo

“Alfa Romeo Stelvio Cup”: emozioni forti per appassionati

Composta da più di 70 esemplari tra Stelvio, Giulia e 4C, la speciale carovana è partita da Bormio, in Valtellina, per affrontare l’esaltante strada statale 38 che, snodandosi per più di 20 chilometri e con oltre 75 tornanti, raggiunge il Passo dello Stelvio. È stato quindi l’occasione perfetta per apprezzare quegli elementi che hanno reso Alfa Romeo uno dei brand più desiderabili: design distintamente italiano, motore prestazionale, perfetta distribuzione dei pesi, soluzioni tecniche uniche e miglior rapporto peso/potenza della categoria.
Dal Passo dello Stelvio l’affascinante colonna Alfa Romeo ha raggiunto prima Milano – qui nel lontano 1910 ebbe inizio la storia del marchio italiano – e poi, nel tardo pomeriggio, l’esclusiva Monte Carlo, in Costa Azzurra, dove residenti e turisti sono stati completamente rapiti dalla bellezza e potenza di Stelvio Quadrifoglio e Giulia Quadrifoglio. Contrassegnate dal leggendario simbolo ed equipaggiate con il propulsore 2.9 V6 Biturbo a benzina da 510 CV, le due “creazioni meccaniche” esprimono l’eccellenza stilistica 100% Made in Italy e assicurano il massimo livello in termini di prestazioni, efficienza e sicurezza.
Si è così conclusa la seconda edizione di “Stelvio CUP”, un viaggio entusiasmante, durante il quale la passione e le avventure di tutti gli alfisti presenti sono state condivise e ascoltate: storie di persone da generazioni legate al marchio, e di quelle che da poco se ne sono perdutamente innamorate. Si perché pochi brand al mondo sono capaci di evocare, fin dal primo sguardo, le prestazioni, la tecnologia e il piacere di guida pronti a sprigionarsi avviando il motore.
Video: http://video.alfaromeopress.com/v/it/it/151153

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
   

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.