Alla scoperta del duo “Odi et amo”

Alla scoperta del duo “Odi et amo”

 

Condividi su:

LECCE – Carla Petrachi, pianista e cantante, e Andrea Luperto, batterista e percussionista, sono due musicisti che da anni, con il progetto “Odi et amo”, calcano le scene con energia, passione e poesia. Il nome, di ispirazione Catulliana, racchiude in sé le schermaglie amorose e musicali del duo, marito e moglie nella vita reale, divertenti e professionali musicisti sul palco.

Il repertorio comprende pezzi inediti da loro composti e brani rielaborati con uno stile del tutto personale di artisti nazionali ed internazionali, in un crescendo di ritmi e passioni, capace di far assaporare vari stili e sonorità. Un percorso sonoro da vivere, cantare ed ascoltare.

Alla scoperta del duo “Odi et amo”

Carla Petrachi, laureata in Pianoforte e in Jazz presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce, laureata in Conservazione dei Beni Musicali all’Università di Lecce e diplomata in Musica Liturgica presso la Pontificia Università Lateranense di Roma. Pianista e cantante in diverse formazioni musicali e teatrali, svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero. È docente di Pianoforte presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce.

Andrea Luperto, percussionista e batterista, specializzato in Tamburi a Cornice, cajon e strumenti etnici in genere. Laureato in legge, agente editoriale, ma da sempre affascinato dal mondo della musica, vanta numerosissime esperienze in giro per l’ Italia e all’ estero e collaborazioni con professionisti di alto livello; ha fatto parte dell’orchestra della Notte della Taranta (collaborando in quelle occasioni con Lucio Dalla, De Gregori, Carmen Consoli, Carlos Nunez, Piero Pelù etc.), è attualmente studente di batteria jazz c/o il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

Condividi su:  

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *