Alla scoperta di Nakis

Alla scoperta di Nakis

 

MILANO – Il giovane artista Jovanakis, in arte Nakis, è nato in Ghana. La sua infanzia in Africa, per quanto difficile possa essere stata, è stata la sua “palestra” di vita, preparandolo ad affrontare il resto della sua esistenza. Sin da bambino, e grazie a sua madre che cantava in un coro, ha scelto di avvicinarsi sempre di più alla musica, diventata non solo “compagna di giochi” ma vero e proprio rifugio. All’età di 14 anni Nakis, insieme alla sua famiglia, si spostò in Italia dove, grazie alla sua fedele amica, la musica, è riuscito ad evitare di intraprendere strade di facile percorrenza nella vita dei quartieri popolari di Monza, dove è cresciuto.

Nella città di Monza è entrato a far parte del coro della chiesa avventista di Sesto San Giovanni, poi del gruppo vocale Allelujah e infine del coro gospel di “Markette”, programma televisivo condotto da Piero Chiambretti in onda su La7. Dopo il trasferimento da Monza a Roma, l’artista si è spostato in Basilicata, a Potenza, dove vive da qualche anno. Anni fa, durante uno spettacolo da capo animatore, Nakis ebbe un incidente con il fuoco che lo allontanò dalla scena e dalla sua musica.

Alla scoperta di Nakis

Fortunatamente l’incontro con un artista e l’inizio della collaborazione nel progetto “The JeKis” ha riacceso in lui la voglia di riprendere a scrivere musica, abbandonando ogni timore di non poter piacere. “Come ben si sa, per abitudine, il diverso non viene quasi mai accettato. Nonostante ciò, voglio continuare, fino alla fine dei miei giorni, ad esibirmi perché quando salgo sul palco, quella sensazione di soddisfazione assoluta mi investe di un’energia cosmica impagabile!”, ci racconta. Prosegue oggi, in studio, il progetto del giovane artista, con la sua personale rappresentazione di brani world music contaminati fra elementi di popular music e musica tradizionale tra il folk rock e la musica etnica. La sua musica, al contrario di quanto possa sembrare, è coinvolgente.

“Cerco temi che coinvolgano la società civilizzata e che persistano nel tempo. Altri ci indicano la via, dicendoci questo si può fare, questo no. Poi magari ti accorgi che sono loro i primi a fare quello che vorrebbero tu non facessi. Per me, la via è dentro ognuno di noi e la si segue secondo i propri valori. Sono curioso per indole e vorrei far scoprire un mondo musicale completamente nuovo, diverso, differente dallo standard attuale e non scontato. So che sarà un’impresa ardua, ma a volte ti rendi conto che non solo sei più forte di quanto pensi, ma il groove che hai dentro di te ti aiuta e ti stimola. E’ questa la mia via”, conclude.

Spotify: Nakis

https://open.spotify.com/artist/1aIVaKhSeJmHLwwIQAGs66?si=tP61TaSfQKeorvKAozIRCw

Instagram: @nakis_wickyswar

Facebook: Nakis (pagina artista)

https://www.facebook.com/wickyswar

Jova Nakis (profilo personale)

https://www.facebook.com/jova.nakis/

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24