Analemma Tower: il primo grattacielo volante appeso ad un asteroide

L’Analemma Tower è il primo grattacielo volante al mondo. L‘incredibile progetto prevederà la cattura e l’utilizzo di un asteroide per costruirci una torre che sarà agganciata ad un asteroide posto a 50.000 km sulla superficie della Terra.

Progetto realmente possibile o semplice fantascienza?

Tutto questo potrebbe sembrare pura fantascienza, invece è il progetto futuristico e affascinante del Clouds Architecture Office. Il grattacielo, secondo gli architetti, dovrebbe reggersi in piedi grazie al sistema di Supporto Orbitale Universale (UOSS). Il nome scelto per la torre è di origine greca e vuol dire “piedistallo”. Analemma è anche la figura a forma di otto che il Sole descrive nel cielo se viene fotografato ogni giorno alla stessa ora per un anno. Il grattacielo seguirebbe un percorso di 24 ore, navigando sopra diverse città principali (Havana, Panama, New York) ritornando nello stesso punto alla fine della giornata.

Visualizza l'immagine su Twitter
 La torre è all’avanguardia anche dal punto di vista ecologico: grazie ad una batteria di pannelli solari installati nella parte meno densa dell’atmosfera dovrebbe essere energeticamente indipendente. I piani più alti dell’edificio, posti ad un’altezza di 32.000 metri sulla superficie, godrebbero ogni giorno di 45 minuti di luce solare in più rispetto ai piani più bassi, a causa della curvatura terrestre. Inoltre, dal momento che si tratta di grattacieli il sospesi in aria, potrebbero essere costruiti in qualsiasi parte del mondo, senza tener conto di alcun limite legato alle costruzioni e alle leggi che le disciplinano.

Il progetto va oltre ogni tipo di immaginazione e di legge fisica: sfida, ad esempio, il principio secondo il quale qualsiasi oggetto intorno alla Terra è sottoposto al cosiddetto decadimento orbitale, un processo che riduce progressivamente la quota di un oggetto. L’Analemma Tower allora potrebbe precipitare sul pianeta? Soltanto il futuro potrà fornirci tutte le risposte necessarie in merito alla realizzazione del progetto.

 

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter
 Via