Antonio Conte choc: “Devo riflettere sul mio futuro, il calcio non è tutto”

 

Antonio Conte sta vivendo una stagione decisamente difficile dal punto di vista personale. L’allenatore del Tottenham negli ultimi mesi è stato fortemente scosso dalle tristi scomparse di Ventrone, Mihajlovic e Vialli. Un dolore così forte che porta l’ex Juventus a fare diverse riflessioni sul suo futuro.

Le riflessioni di Antonio Conte

L’allenatore del Tottenham ha dichiarato: “Sicuramente è una stagione difficile dal punto di vista personale. Perdere in così poco tempo tre persone così importanti ti porta a fare delle riflessioni importanti”. Antonio Conte ha poi parlato dell’importanza della famiglia: “Molte volte diamo troppa importanza al lavoro e ci dimentichiamo la famiglia, ci dimentichiamo che dobbiamo avere più tempo per noi. Questa stagione mi sta facendo fare diverse riflessioni sul mio futuro. Sicuramente avere la mia famiglia in Italia non è una cosa che mi piace. Ma quando hai dei figli che vanno a scuola devi rispettarli, perchè portarli ogni anno a cambiare le loro abitudini non è una cosa buona, e io non voglio influenzare la loro vita. A volte è importante sacrificarsi e restare. Ho una famiglia che prova a supportarmi e viene qui ogni volta che può, ma è più difficile quando accadono situazioni come quelle di Gian Piero, Sinisa e Gianluca“.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano