Benzema, protagonista di Deportivo-Real Madrid

Benzema dice addio alla Francia, stavolta è ufficiale. Polemica con Deschamps?

Condividi su:

 

Benzema e la Francia. La storia avrebbe potuto essere diversa. Ed è sempre stata un po’ maledetta quella tra la Francia e Karim Benzema che ha deciso di mettere la parola fine, via social, al suo percorso in nazionale. Il tutto alla fine di un Mondiale doppiamente perdente per il Pallone d’oro. A livello collettivo, perché in caso di successo sarebbe stato incluso ufficialmente nell’albo d’oro. A livello personale, perché nonostante la convocazione, ha dovuto comunque dare forfait, prima della partita d’esordio in Qatar, mancando così l’occasione della redenzione. E forse non ci poteva essere un epilogo diverso per un giocatore che ha sempre avuto un rapporto conflittuale con la maglia della nazionale. Lo si intuisce anche dal messaggio d’addio postato nel pomeriggio, come sempre un po’ enigmatico: “Ho compiuto gli sforzi e gli errori necessari per essere lì dove mi trovo oggi e ne vado fiero. Ho scritto la mia storia e la nostra si conclude”. Si chiude dunque il percorso iniziato il 28 marzo 2007. Benzema debuttò contro l’Austria e fu subito gol. Il primo dei 37 totali in 97 partite, di cui 73 da titolare.

Il percorso di Benzema fino all’addio

Di questi quindici anni con la Francia ne vanno tolti cinque. Colpa dell’affare del ricatto ai danni del collega Valbuena, costatogli poi un anno di carcere con la condizionale, che indusse c.t. Deschamps a lasciarlo a casa, soprattutto dopo che Benzema lo accusò pubblicamente di aver ceduto alla parte razzista della società francese. Tornò in Nazionale e fu un ritorno approvato a furor di popolo, visti i trofei con il Real Madrid, ma che non ha portato i frutti sperati. La Francia è uscita agli ottavi dell’Euro 2021, rimediando alla figuraccia solo in parte con la Nations League, vinta lo scorso anno. Sembrava che tutto stesse tornando nella norma, per Benzema eletto migliore giocatore al Mondo da France Football, pronto a prendersi la scena dopo aver saltato il Mondiale russo, vinto anche senza di lui. Ma il 19 novembre, il sogno si è di nuovo trasformato in incubo, con l’infortunio in allenamento e l’annuncio del forfait. Benzema è tornato a Madrid e ha rifiutato l’invito del Presidente Macron di volare a Doha per la finale, sollevando altre polemiche. La sconfitta dei compagni, l’attaccante se l’è vista in tv ieri, e oggi ha annunciato l’addio, liberandosi forse da un peso. Senza rimpianti, dice Benzema.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano