Borsa Italiana oggi 16 dicembre 2020 quotazioni Milano Borsa Italiana oggi 15 dicembre 2020 quotazioni Milano Borsa Italiana oggi 14 dicembre 2020 quotazioni Milano Borsa Italiana oggi 11 dicembre 2020 quotazioni Milano

Borsa di Milano oggi 22 settembre 2023

Condividi su:

 

MILANO – Borsa di Milano oggi 22 settembre 2023. La Borsa di Milano (Ftse Mib -0,46% a 28.575 punti) segue il resto delle Piazze europee e archivia l’ultima seduta della settimana in calo sui timori di tassi elevati a lungo. Ad incidere poi gli indici pmi, soprattutto quelli francesi con il manifatturiero in caduta. Maglia nera Amplifon (-4,27%), seguita da Mps (-3,18%) mentre Tajani insiste su una privatizzazione in tempi rapidi. Negative anche le utility con Hera (-2,16%) e A2a (-2,15%). Tra i titoli sotto la lente Italgas (-1,56%) più o meno in linea al prezzo (5,05 euro) al quale sono state collocate azioni nell’ambito del collocamento da parte di Snam (-1,55%) di un bond da 500 milioni convertibile in titoli della partecipata.

Borsa di Milano oggi 22 settembre 2023 e spread

Di contro, ordini in acquisto premiano Tim (+1,69%) in attesa di novità sulla rete. Bene poi Moncler (+1,66%) ed Eni (+1,48%). Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo. Il differenziale si allarga a 184,5 punti (+4 punti) dai 180 di ieri. Il rendimento del decennale sale al 4,58% (+5 punti).

Come ha chiuso la Borsa di Milano oggi?

Vediamo ora come vanno i mercati internazionali dopo aver visto l’indice Borsa Milano oggi. Le Borse europee chiudono all’insegna della debolezza. Parigi cede lo 0,4% con il Cac 40 a 7.184 punti. Francoforte è marginale ad un -0,09% con il Dax a 15.557 punti. Londra registra un +0,07% con il Ftse 100 a 7.683 punti. Il prezzo del gas dopo aver toccato i massimi da fine agosto a 42 euro, chiude poco sotto i 40 euro (39,8) al megawattora. I Ttf ad Amsterdam segnano così un rialzo dell’1,75%. L’andamento si inserisce in quadro in cui la Chevron in Australia ha messo fine a oltre un mese di scioperi. Mentre in Norvegia la manutenzione degli impianti continua fino a fine ottobre ma le forniture sono in ripresa dopo interruzioni prolungate.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24