Calenda critica Draghi sull'Ucraina: “Ha sbagliato a dire che la vuole in Ue”

Calenda critica Draghi sull’Ucraina: “Ha sbagliato a dire che la vuole in Ue”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Calenda critica Draghi sull’Ucraina, accusando il presidente del consiglio di aver “sbagliato” a dire che l’Italia farà la sua parte per l’ingresso di questo paese nell’Unione Europea:

“Ha sbagliato – argomenta Calenda – per due ordini di ragioni. Primo l’Ucraina non ha nessuna delle condizioni necessarie ad entrare nel processo di ammissione in Unione europea. Poi, se continuiamo ad allargare l’Unione europea, non costruiremo mai un’Unione più coesa. Lo abbiamo visto con l’allargamento ai paesi dell’Est, che è stato un clamoroso errore. Tanto che prima della guerra in Ucraina stavamo intervenendo contro la Polonia che non rispettava lo stato di diritto, prendendosi tra l’altro tutte le imprese italiane”.

Calenda critica Draghi sull’Ucraina: “Ha sbagliato a dire che la vuole in Ue”

Queste dichiarazioni sono state rese da Carlo Calenda, leader di Azione, intervenendo alla trasmissione televisiva ‘Mattino Cinque’ su Canale 5.

“Far entrare l’Ucraina in Ue sarebbe un errore in tempi normali – dice ancora Calenda – A maggior ragione mentre c’è un conflitto, vorrebbe dire porre le basi per una guerra diretta con la Russia. Draghi ha sbagliato, io sono nettamente contrario all’ingresso dell’Ucraina nell’Ue e nella Nato”.

Per la ministra agli affari regionali, Mariastella Gelmini, bisogna invece “assicurare l’accoglienza migliore possibile per chi scappa dalla guerra. Il governo si sta muovendo in assoluta collaborazione con gli enti locali per rendere questo momento non facile per tante persone il meno traumatico possibile”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24