Cerro Maggiore: ‘vestitevi da Santi per Halloween’

Tutti saranno impegnati a cercare il travestimento più “mostruoso” la sera del 31. Per Halloween, invece, un giovane sacerdote di Cerro Maggiore (Milano), ha lanciato una proposta contro tendenza: perchè non vestirsi da santi? Don Davide Mobiglia, questo il suo nome, non intende lanciare nessuna provocazione “contro il sistema”. Vuole solo invitare alla “Grande festa dei Santi” (questo lo slogan)  i bambini delle elementari, martedì all’oratorio.

Halloween: il sacerdote invita i bambini a vestirsi da santi, invece che da mostri

Nessuna polemica per la festa in costume organizzata dalla Pro loco la stessa sera, o un rifiuto categorico alle feste pagane legate ad Halloween. Molti sono convinti, invece, che la festa delle streghe alla parrocchia cerrese non piaccia per nulla a Don davide (32 anni), al punto da chiamare a raccolta tutti i bambini con il preciso intento di boicottarla.

Dunque in oratorio niente zucche, dolcetti e scherzetti. E nemmeno streghe, maghi, zombie, Dracula e diavoli, ma costumi completamente diversi da quelli previsti dalla tradizionale festa importata dall’estero. Lo stesso sacerdote chiarisce: “Non intendo polemizzare su nulla, voglio solo rispettare le tradizioni: la nostra rimane legata alla festa religiosa di Ognissanti, così come è stato per i nostri nonni e i nostri genitori, quindi festeggeremo solo quella”.

La chiesa prende sempre più le distanze

Nelle stesse ore, un gruppo di volontari e Alex Airoldi (presidente della Pro loco) organizzano la festa in maschera di Halloween: “Noi auguriamo alla iniziativa dell’oratorio una ottima riuscita; anzi,  visto che faremo anche un piccolo spuntino, invitiamo tutti a raggiungerci in Piazza Mercato per mangiare insieme”.

Il sacerdote cerrese, a quanto pare, non ha raccolto l’invito: “Devo organizzare un sacco di cose – ha spiegato – non posso partecipare alla festa della Pro loco”.  Molto difficile allineare sacro e profano, negli ultimi tempi: infatti, la chiesa prende sempre più le distanze da ogni iniziativa che possa mettere occultismo e magia a contatto con i bambini.

via