Cyberpunk 2077 NVIDIA RTX

Cyberpunk 2077: i requisiti per il ray-tracing NVIDIA

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Recentemente, NVIDIA ha comunicato i requisiti minimi e consigliati, per sfruttare la sua tecnologia di ray-tracing, NVIDIA RTX, nel nuovo Cyberpunk 2077. Questo videogioco è uno dei più attesi del momento e, salvo ulteriori rinvii, sarà, probabilmente, uno dei protagonisti del panorama videoludico di quest’inverno.

Cyberpunk 2077 e ray-tracing NVIDIA RTX

Il nuovo Cyberpunk 2077 rappresenta uno dei videogiochi simbolo del passaggio, verso la prossima generazione di console, e dovrebbe essere in grado di sfruttare, al meglio, le ultime novità, nell’ambito dell’hardware. In particolare, l’incredibile resa visiva del titolo è resa possibile anche grazie all’impiego del ray-tracing, una tecnologia che è in grado di ricostruire, in maniera più realistica, la diffusione e la riflessione della luce, sulle superfici degli oggetti.

Per quanto riguarda i requisiti minimi per il ray-tracing, in Cyberpunk 2077, NVIDIA consiglia la GeForce RTX 2060. Questa GPU dovrebbe essere in grado di supportare, a 1080p, il RT a un livello medio. Questo è possibile anche grazie all’innovativa tecnologia DLSS di NVIDIA. Per sfruttare al massimo le potenzialità della tecnologia RTX, NVIDIA consiglia, invece, una RTX 3070 o 2080 Ti, se giochiamo in 1440p, o addirittura, una RTX 3080 o 3090, se si desidera giocare in 4K.

Nel caso in cui non abbiate un computer con le giuste specifiche hardware, per sfruttare al meglio le potenzialità del nuovo Cyberpunk 2077, NVIDIA ricorda che il titolo sarà disponibile anche sulla piattaforma GeForce NOW. In particolare, grazie a questa piattaforma, è possibile giocare con RTX attivo, anche sui dispositivi meno potenti, sfruttando la potenza di calcolo dei server NVIDIA.

Se non verranno comunicati ulteriori rinvii, il nuovo Cyberpunk 2077, di CD Projekt RED, sarà disponibile, in tutto il mondo, dal prossimo 10 dicembre. Non sarà, però, un’esclusiva next-gen. Infatti, saranno disponibili anche versioni per Sony PlayStation 4 e Microsoft XBOX One. Naturalmente, le nuove console Sony PS5 e Microsoft XBOX Series X saranno in grado di sfruttare al massimo le potenzialità del titolo. Infine, non mancherà neppure una versione per Google Stadia.

VIA

Autore dell'articolo: Stefano Pizzamiglio

Sono Stefano Pizzamiglio, studente di ingegneria aerospaziale.