esodo estivo

Esodo estivo 2019: a cosa non si rinuncia?

intopic.it feedelissimo.com  
 

Esodo estivo 2019: a cosa non si rinuncia? Uno studio di In a Bottle su circa 1.200 italiani, mette in risalto le priorità degli italiani

Mese di agosto iniziato e con lui l’esodo estivo 2019 che sottolinea la costante tendenza ad avventure stile Indiana Jones 2.0.

Ma a cosa non rinuncia l’italiano quando va in vacanza? Ben 9 italiani su 10 (87%) mettono il navigatore in cima agli elementi indispensabili per il proprio viaggio.

Questo ancor prima addirittura di acqua e cibo (79%) e aria condizionata (72%).

Inoltre gli italiani sul piede di partenza sono preoccupati principalmente dalle lunghe code in autostrada (64%) e dal caldo eccessivo (55%).

Occhio però: per combattere le alte temperature secondo gli esperti una corretta idratazione è più importante che accendere l’aria condizionata.

Previdenti o avventurieri, quali sono secondo gli italiani gli elementi indispensabili per affrontare un viaggio?

Le risposte sono variegate, ma a ricorrere con più frequenza è soprattutto l’immancabile presenza del navigatore satellitare (87%), e all’aria condizionata (72%).

Il navigatore, nel dettaglio, è ritenuto indispensabile per 3 ragioni:

  • indica la strada migliore da seguire in base alle proprie esigenze (37%),
  • segnala possibili incidenti o interruzioni di percorso (29%),
  • “vede” la presenza di autovelox e posti di blocco (22%).

Per quel che concerne l’aria condizionata invece, per gli esperti essa favorirebbe la disidratazione

Afferma infatti il biologo nutrizionista Mauro Favruzzo:

L’aria condizionata, seccando l’ambiente circostante, aumenta la nostra traspirazione e quindi la nostra perdita di liquidi.

Quando in macchina è accesa l’aria condizionata la sudorazione non si arresta ma continua.

Con l’ambiente secco il sudore si asciuga subito e quindi non ci accorgiamo della perdita d’acqua.

Per questo durante un viaggio in macchina di giorno consiglio a ciascun passeggero di consumare almeno un litro d’acqua ogni 3-4 ore.

L’acqua ha una grande capacità termica e ci aiuta a sentire meno gli sbalzi di temperatura.

Foto di DarkWorkX da Pixabay

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.