Estate e viaggi in moto, fenomeno in crescita

intopic.it feedelissimo.com  
 

Viaggiare in moto è un’esperienza che conquista e contagia sempre più italiani: secondo i dati ufficiali della Federazione motociclistica italiana (che ha una branca espressamente dedicata al Mototurismo), lo scorso anno il numero generale di biker che ha cavalcato il proprio mezzo per il piacere di vivere una vacanza “on the road” è cresciuto di 5 punti percentuali, e anche il mercato delle moto rivela questo trend, con l’incremento delle vendite dei segmenti più grandi e potenti, come sportive, enduro e maxicilindrate.

Una vacanza più avventurosa. In generale, le due ruote sono sempre più frequentemente associate all’idea del tempo libero e, soprattutto in primavera o comunque per la bella stagione, alle fughe del weekend per potersi concedere una breve vacanza all’insegna dell’avventura. Di pari passo, sta aumentando anche l’interesse per tutte le questioni correlate, come l’acquisto di accessori e prodotti che possono rendere il viaggio più sicuro o comunque più agevole e piacevole.

Aumentano anche gli acquisti. Parliamo non solo di bagagli extra, ma di tutto il “corredo” per i mototuristi, venduto anche sulle piattaforme di eCommerce specializzate, tra cui omniaracing.net: caschi speciali, sistemi interfono per tenersi in contatto con il passeggero, ma anche tute antipioggia, per mettersi al riparo da eventuali acquazzoni improvvisi che possono verificarsi nel corso delle escursioni.

Cinque consigli per la sicurezza. In tema sicurezza, poi, gli esperti consigliano di rispettare cinque passi fondamentali per verificare la salute della propria moto prima di mettersi in viaggio, soprattutto se si ritorna in sella dopo lunghi periodi di inattività in garage: si tratta di questioni basilari, come controllare il battistrada e la pressione degli pneumatici o impiegare qualche minuto a testare l’impianto elettrico della moto. Non meno importante è ricordarsi di rabboccare acqua e olio e di ingrassare la catena, mentre fa riferimento all’estetica l’ultimo consiglio, ovvero lavare e lucidare le moto; completate le operazioni di manutenzione, è possibile tornare a macinare chilometri in sicurezza e senza molti pensieri, godendosi il tempo libero.

Gli itinerari in moto. Come detto, questo obiettivo di vivere in tranquillità e serenità le vacanze spostandosi sulla due ruote sta contagiando sempre più italiani, grazie alla diffusione della cultura del turismo in moto, considerata non solo uno strumento ma una “ragione” di viaggio, che consente anche di riscoprire il patrimonio storico culturale Italiano e di essere più attenti all’ambiente rispetto agli spostamenti in auto. 

Le bellezze e i sapori d’Italia. L’Italia è uno dei Paesi che offre più opportunità e scorci a disposizione dei mototuristi, con centinaia di itinerari possibili da Nord a Sud, senza trascurare le isole: dal fresco delle Alpi ai panorami mozzafiato della Liguria, tra mare e monti, passando per le colline toscane o le piccole perle delle aree interne, passando per le zone di costiera sull’Adriatico o sul Tirreno. A questo si aggiunge poi il “tesoretto” enogastromico delle regioni d’Italia, che contano oltre 5 mila “Bandiere del Gusto“, ovvero tipicità locali che rendono il viaggio ancor più gustoso. 

Possibilità per tutti. Gli itinerari in moto sono infatti un mix di strade, natura, ambienti, luoghi, cittadine, paesaggi e sapori che sono a disposizione di chi si lancia all’avventura e inforca la sua sella per viaggiare, con modalità differenti da persona a persona: si va da periodi lunghi di vacanza, adatti a chi macina senza problemi chilometri in moto, a escursioni più brevi e veloci per chi invece vuole alternare la guida ad altre attività culturali, sportive o ricreative.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Gianluca Bottiglieri