farmaco anti-malaria contro COVID-19 è pericoloso

Farmaco anti-malaria contro COVID-19 è pericoloso

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Inizialmente si era pensato che l’idrossiclorochina, essendo molto potete, potesse essere una buona arma per sconfiggere il coronavirus. Tuttavia, nuovi studi hanno dimostrato che il farmaco anti-malaria contro COVID-19 può essere molto pericoloso poiché aumenta il rischio di morte.

Farmaco anti-malaria contro COVID-19 aumenta il rischio di morte

A quanto pare il farmaco anti-malaria idrossiclorochina si sta dimostrando molto dannoso – e potenzialmente pericoloso – per trattare il COVID-19. Questo è quanto riportato sul The Daily Beast. Il presidente Donald Trump all’inizio del mese avrebbe affermato, in merito al farmaco, che “è una medicina molto forte e potente ma non uccide le persone. Abbiamo alcuni ottimi risultati e alcuni ottimi test”. Tuttavia, un recente studio sembra aver dimostrato il contrario. Le ricerche del National Institutes of Health e dell’Università della Virginia suggerisce una nuova ipotesi. I ricercatori hanno infatti affermato quanto segue:

“In questo studio, non abbiamo trovato prove che l’uso dell’idrossiclorochina, con o senza azitromicina [farmaco antimalarico], abbia ridotto il rischio di ventilazione meccanica nei pazienti ricoverati con Covid-19”.

Il team di scienziati ha subito dopo aggiunto:

“Al contrario, l’uso di idrossiclorochina da solo è stato associato ad un aumentato rischio di mortalità rispetto alla sola cura standard”.

Dunque, sembrerebbe che il nuovo studio abbia esaminato i dati di 368 pazienti. Dai dati è emerso che il 27,8 % dei pazienti, che è stato trattato per curare il COVID-19 usando il farmaco, è morto. A quanto pare, solo l’11,4 % che ha ricevuto un trattamento standard è deceduto. Tuttavia gli autori dello studio consigliano cautela. Infatti il team avrebbe affermato che “questi risultati evidenziano l’importanza di attendere i risultati di studi prospettici, randomizzati e controllati in corso prima dell’adozione diffusa di questi farmaci”. La notizia arriva dopo che la Food and Drug Administration americana ha approvato l’uso del farmaco, insieme al farmaco antimalarico clorochina fosfato, per curare il COVID-19. 

Fonte foto: pixabay

Leggi anche Ozonoterapia contro il COVID-19: risultati incoraggianti

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,