Super Pavoletti non basta

Genoa-Cagliari: le parole di Capozucca su entrambe le squadre e Liverani

 

Genoa-Cagliari sarà il big match della prossima giornata di Serie B. Genoa che ci arriva forte di una vittoria che ha rivitalizzato tutto l’ambiente e Cagliari invece che arriva da due sconfitte consecutive in casa. Crisi piena per gli uomini di Liverani e per il mister stesso che siede su una panchina traballante e il suo futuro potrebbe dipendere anche da questo match. A descrivere la partita e la posizione di Liverani è stato il direttore sportivo del Cagliari Stefano Capozucca, con un passato glorioso anche nel Genoa. Ecco le parole di Capozucca sul Cagliari visto fino adesso: “Siamo partiti bene ma adesso veniamo da due sconfitte consecutive in casa e il colpo è stato duro. Con il Bari non meritavamo di perdere, con il Venezia sì. Dobbiamo capire cosa non ha funzionato e ripartire. A Genova sappiamo che sarà difficile ma arriviamo con l’obiettivo di vincere”. Stefano Capozucca dice la sua sulla posizione di Fabio Liverani, oggetto delle critiche durante la settimana: “Fabio è un tecnico molto preparato e ha affrontato la partita nel modo migliore. Poi certo a livello emotivo qualche conseguenza può esserci stata, come è normale che sia davanti a un evento così triste e duro da vivere. Gli siamo vicini, tocca ai giocatori dare qualcosa in più: con il Venezia tutto questo non c’è stato”.

Capozucca si esprime sul Genoa

Stefano Capozucca parla anche dell’imminente avversario del Cagliari, quel Genoa dove ha avuto un passato glorioso: “Se questo Genoa è più forte di quello che ho costruito? No, quelle erano squadre molto più forti. Nel 2005 facemmo un grande campionato, con una promozione poi cancellata dalla giustizia sportiva. Nel 2007 arrivammo terzi dietro Juve e Napoli, fu l’unico anno senza playoff. La squadra attuale è la più attrezzata della categoria ma essere promossi non è facile. Certo il Genoa ha giocatori molto forti ed è stato destinato a vincere il campionato». Capozucca su Strootman:Non è stato fortunato, ha avuto problemi ed è stato costretto a operarsi. Ho incontrato un professionista e una persona straordinaria, da 9 in pagella».

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano