Zanetton e Vialli nuova società

Gianluca Vialli che coraggio: Ecco le sue parole sulla malattia, e che forza!

 

Gianluca Vialli, capo delegazione della Nazionale campione d’Europa è stato ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa accanto a Roberto Mancini. Insieme hanno scritto “La bella stagione”, da cui è stato tratto lo splendido documentario sulla Sampd’Oro. Una storia di uomini veri e di veri campioni, di sacrifici e di gioia, di passione e di gloria. Dal 2017, Vialli lotta contro il tumore al pancreas che l’ha assalito: il suo coraggio e la sua forza d’animo sono da esempio per tutti.

Le parole toccanti di Vialli

Ecco le parole toccanti di Gianluca Vialli sulla sua malattia: “Io con il cancro non sto facendo una battaglia perché non credo che sarei in grado di vincerla, è un avversario molto più forte di me. Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato, però non posso farci niente. È salito sul treno con me e io devo andare avanti, viaggiare a testa bassa, senza mollare mai, sperando che un giorno questo ospite indesiderato si stanchi e mi lasci vivere serenamente ancora per tanti anni, perché ci sono ancora molte cose che voglio fare. So che, per quello che mi è successo, ci sono tante persone che mi guardano e, se sto bene io, possono pensare stiano bene anche loro. Forse perché sono stato un giocatore e un uomo allo stesso tempo forte, ma anche fragile e vulnerabile, quindi credo che qualcuno possa essersi riconosciuto in questo. L’importante non è vincere, è pensare in modo vincente. La vita è fatta per il 10% da quel che ci succede e per il 90% da come l’affrontiamo. L’abbraccio con Roberto Mancini a Wembley stato un completo. C’era l’abbraccio sportivo, c’era la paura che aveva condizionato entrambi negli ultimi anni per via delle mie condizioni. È venuto a galla tutto questo: le nostre lacrime erano pieni di questi sentimenti in un colpo solo. Un abbraccio più bello di quando gli passavo la palla e lui faceva gol”.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano