I Carabinieri fanno la spesa ad una dodicenne affamata

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

I carabinieri fanno la spesa ad una bimba di dodici anni affamata. Una storia commuovente, una di quelle, che non ti aspetteresti mai. Eppure, quando accade tocca il cuore. Noi siamo così abituati ad essere assistiti ed aiutati dalle nostre forze dell’ordine, che ormai li diamo per scontati . Eppure sono uomini e donne anche loro e non dobbiamo pensare, che siano perfetti sempre in ogni occasione. Per cui quando si comportano da eroi è giusto menzionarlo soprattutto al tempo del Corona Virus. Un’emergenza nazionale, che ha quasi paralizzato la nostra economia. Non dobbiamo dimenticare, infatti che si tratta di una condizione che purtroppo ha tolto il lavoro a centinaia di migliaia di persone in tutto lo stato, cagionando come conseguenza povertà e tristezza. Ma ieri un messaggio di speranza lo hanno dato proprio i carabinieri d’Italia.

I carabinieri fanno la spesa ad una dodicenne affamata. La vicenda

Giusto ieri mattina, i carabinieri della Compagnia di Vergato  in provincia di Bologna hanno ricevuto una telefonata straziante alla loro centrale operativa. Una ragazzina di 12 anni, di origine straniera aveva chiesto aiuto al numero nazionale 112 in dotazione all’arma. ” Abbiamo fame, mio padre non lavora più e abbiamo il frigo vuoto, aiutateci vi prego” –  Diceva l’adolescente in tono molto preoccupato. Dopo averla tranquillizzata l’operatore, che le ha risposto ha inviato una pattuglia presso il suo domicilio. La famiglia, composta da due genitori e due figli versava effettivamente in pessime condizioni.

La spesa e la solidarietà

I militari hanno accertato, che la piccola aveva descritto una situazione reale. Il padre, che era l’unica fonte di sostegno della famiglia aveva da poco perso il lavoro a causa dell’emergenza sanitaria. In casa non c’era più nulla da mangiare. Di sua spontanea volontà la 12  enne aveva deciso di chiedere aiuto. Così, i carabinieri sono andati a fare la spesa per tutti. Gli uomini della benemerita sono tornati con una copiosa scorta di generi alimentari: Pasta, latte, farina, biscotti, uova, frutta, verdura e carne.  Una vicenda di grande solidarietà e bella.

Fonte foto pixabay

 

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *