Il M5S si oppone all’invio di aiuti militari in Ucraina

Il M5S si oppone all’invio di aiuti militari in Ucraina

 

ROMA – Il M5S si oppone all’invio di aiuti militari in Ucraina. “Abbiamo deliberato che il Movimento si oppone all’invio di aiuti militari e si oppone a controffensive che esulino dal perimetro del legittimo esercizio di difesa di cui all’art.51 della Carta dell’Onu da parte dell’Ucraina”. Così Giuseppe Conte, presidente del Movimento, in un incontro con i giornalisti dopo il Consiglio Nazionale.

“Non spacchiamo assolutamente la maggioranza, il nostro è un contributo e nessuno ci ha mai detto che l’Italia vuole spingere perchè ci sia un’escalation militare – ha spiegato Conte – E’ questa la nostra linea del Piave, vogliamo che l’Italia partecipi attivamente e sia protagonista dei negoziati diplomatici per una soluzione politica che sia giusta, equilibrata e basata sul diritto internazionale”.

Il M5S si oppone all’invio di aiuti militari in Ucraina

“Se dovesse esserci un voto in Aula? Voteremo conseguentemente e cercheremo di ottenere una piena condivisione con le altre forze che sostengono il governo – ha concluso l’ex premier – Riteniamo che ci siano le condizioni per condividere le nostre preoccupazioni e affinchè il nostro governo in tutti i consessi internazionali porti la nostra premura di contrastare un’escalation militare incontrollabile”.

Non bisogna dimenticare che il Movimento 5 Stelle ha deliberato di opporsi all’invio di aiuti militari e si oppone a controffensive che esulino dal perimetro del legittimo esercizio di difesa di cui all’art.51 della Carta dell’Onu da parte dell’Ucraina.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24