Inter- Milan, derby della madonnina una partita dalle mille emozioni per i tifosi

 

I rossoneri in doppio vantaggio perdono per 4 a 2 il derby nonostante un grande primo tempo

Inter – Milan un derby della madonnina dalle mille emozioni quello andato in scena ieri sera a San Siro. Milan in grande spolvero, come non si vedeva da tempo nei primi 45′ calano psicologicamente nei primi minuti del secondo tempo, dopo il recupero dei cugini nerazzurri questa è la fotografia della gara.  La sconfitta pesante nonostante un Ibrahimovic in formato extra lusso. Il verdetto è chiaro: il derby è andato all’Inter, i rossoneri escono battuti anche moralmente  in un periodo molto positivo  dopo il ritorno di Ibra.

L’obiettivo Champions potrebbe definitivamente sfumare lontano 10 lunghezze dopo questa batosta. C’è bisogno di una vittoria  con la Juve per riportare morale allo spogliatoio. La corsa all’Europa è molto agguerrita  sopratutto Hellas Verona  la vera rivelazione del Campionato  che punta ormai all’Europa League non più a salvarsi ed i bergamaschi che rimangono stabilmente al quarto posto daranno filo da torcere ai rossoneri per guadagnarsi un posto in europa. Non è bastata la miglior partita stagionale ed il doppio vantaggio al termine del primo tempo. Il risultato finale dice 4 a 2 a favore dei nerazzurri che spezzano le speranze milanisti di raggiungere il quarto posto che vorrebbe dire Champions League. Ibrahimovic ha segnato e disputato un primo tempo sontuoso. Non un caso che quando gli sono finite le energie la squadra si è spenta perdendo quell’intensità e sicurezza che per 50 minuti aveva distrutto l’Inter.

Lo svedese è leader indiscusso del gruppo che lo segue come un ombra sapendo di poter contare sul suo talento nel momento del bisogno. Il Milan ha mostrato poca forza mentale, incapace di reagire alla prima difficoltà. Quattro terzi al passivo sono troppe in soli 45 minuti. Non un problema di reparto ma mentale che Pioli dovrà risolvere al più presto per uscire dall’inferno. Una sconfitta che pesa e potrebbe lasciare il segno.

Milan sconfitta pesante e adesso c’è la Juve

La stagione è entrata nel vivo e il derby deve essere dimenticato in fretta per non passare nell’anonimato. Adesso a metà settimana arriva la Juve e Cr7. La semifinale di andata di Tim cup è la giusta occasione di riscatto. Arrivare a giocarsi il trofeo renderebbe la stagione rossonera meno deficitaria. La Juve non è in un gran momento e difficilmente gli renderà la vita semplice. Serve un segnale di maturità per riprendere un percorso di crescita. Molti giocatori rossoneri hanno bisogno di una scintilla per sbloccarsi. La squadra è fragile e rischia il naufragio. Ibra non basta tutti devono dimostrare di avere la forza mentale per reagire e meritarsi la maglia rossonera.

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24