Povertà in Italia, triplicati i bambini poveri

Italia: bambini poveri triplicati in 10 anni

intopic.it feedelissimo.com  
 

Negli ultimi dieci anni sono triplicati i bambini poveri in Italia. Save the Children dà l’allarme sulla condizione dei nostri minori durante la campagna “Illuminiamo il futuro”, contro la povertà educativa.

Povertà in Italia: triplicati i bambini in 10 anni

L’Italia non è a misura di bambino. Questo emerge dalla pubblicazione di Giulio Cederna intitolata “Il tempo dei bambini”, inserita nell’Atlante dell’Infanzia a rischio. In Italia dal 2008 al 2018 i bambini poveri sono triplicati passando rispettivamente dal 3.7% al 12.5%. Il sud, con 563 mila, conta il numero maggiore di minori che vivono in povertà assoluta, contro i 192 mila del centro ed i 508 del nord. La crisi economica tra il 2011 e il 2014 ha favorito il processo peggiorativo, iniziato con l’abbandono precoce degli studi. Infatti il 2018 ha registrato un pericoloso 14.5%, segnale allarmante di dispersione scolastica. Non sono incoraggianti nemmeno gli ulteriori dati che emergono dalla ricerca: 1 bambino su 5 non fa sport, la metà dei bambini non legge libri e cresce l’uso di internet. Inoltre, in Italia si contano ben 7000 scuole vecchie, e 21 mila sprovviste di certificato di agibilità.

Save the Children: l’Atlante dell’Infanzia a rischio

Cento anni fa nasceva Save the Children e dieci anni fa l’Atlante dell’infanzia a rischio, una importante fonte di informazione  sulla condizione dell’infanzia in Italia, completa di mappe, indicatori, grafici e dati che rappresentano un vero e proprio specchio nel quale riflettersi. Quest’anno si affronta il tema del tempo: il tempo nuovo, inteso anche come tempo fisico e atmosferico, il tempo perduto, per riportare i nostri bambini a migliori condizioni di vita, ed il tempo ritrovato, grazie a tutta quella parte d’Italia mai stanca di “educare”.

Povertà e bambini: le conseguenze

Come si configura un dato così preoccupante all’interno della società? Che si parli di Italia, di una regione italiana, o ancora del piccolo paesino di provincia, la povertà è una condizione nella quale trovano spazio la vulnerabilità e l’insicurezza dei nostri ragazzi. Cresce con loro l‘inadeguatezza costante, il senso d’inferiorità che da grandi si trasforma in ribellione. La povertà presta il fianco alla tossicodipendenza, ai soldi facili della prostituzione, alla violenza, al disprezzo di se e degli altri. I bambini sono il futuro, ma dobbiamo essere in grado di darglielo.

 

Fonte immagine

 

 

 

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Giovanna Larosa

Avatar