Lazio: le tre soluzioni a disposizione di Sarri per sostituire Immobile

 

La Lazio perde Ciro Immobile ed è una grave perdita, questo Sarri lo sa, ma è inutile adesso pensare a tutto ciò. Già si studiano le soluzioni alternative in casa biancoceleste. I numeri della Lazio senza Immobile non sono per niente buoni, ma ora non c’è il tempo di ragionarci sopra. Nelle sei stagioni prima di questa, in trentadue partite senza di lui sono arrivate solo nove vittorie.

Le tre probabili soluzioni a disposizione di Sarri

Un’alternativa vera e propia ad Immobile non c’è. Né per caratteristiche, né per ruolo. Perché non è facile trovare qualcuno che accetti di venire a fare panchina a prescindere. Da qui allo stop di novembre ci saranno otto incontri in totale, di cui cinque in Serie A. Tre saranno scontri diretti. La prima soluzione a disposizione di Sarri è quella di Felipe Anderson, già provata e con risultati abbastanza deludenti. Il brasiliano diventa prevedibile nei movimenti e il suo potenziale si dimezza. La seconda soluzione si chiama Pedro e sembrerebbe, per esperienze passate e per caratteristiche, la più adatta. Ma il mister non lo ha più schierato al centro del tridente da Lazio-Juventus dell’anno scorso, quando lo spagnolo venne annichilito da Bonucci e Chiellini. La terza soluzione sarebbe quella di Cancellieri, che in estate era stato preso proprio con l’idea di avere un jolly da impiegare in tutti i ruoli del reparto avanzato. Fin qui però ha giocato da prima punta solo un paio di spezzoni finali di partita, senza incidere mai. Non sarà facile sostituire Immobile, ma Sarri è in grado grazie al gioco di poter cercare di ovviare il meglio possibile a questa pesante assenza.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano