Maria Elena Boschi

Boschi: “Siamo per l’inappellabilità delle sentenze di assoluzione”

 

Boschi sposa la linea del garantismo. La politica di Italia Viva ha presentato quest’oggi il programma del terzo polo in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre. E tra i temi non manca quello della giustizia. Condanna forte contro il giustizialismo di matrice grillina. E viene proposta l’inappellabilità per le sentenze di assoluzione, stesso tema proposto nella giornata di ieri dall’ex premier Silvio Berlusconi.

Il tema della giustizia

Nel video pillola di ieri Silvio Berlusconi ha affrontato un altro punto del programma di Forza Italia. L’ex premier ha infatti toccato il tema della giustizia, proponendo l’inappellabilità per tutte quelle sentenze di assoluzione. Un modo, a suo dire, per garantire i cittadini innocenti sotto processo.

“Oggi cominciamo a parlare di giustizia. In Italia, ogni anno migliaia di persone vengono arrestate e processate pur essendo innocenti”, ha detto l’ex Presidente del Consiglio. “Quando governeremo noi, le sentenze di assoluzione non saranno appellabili”. Una proposta politica che ha fatto molto discutere e che già in passato è stata dichiarata incostituzionale. Ma nella giornata di oggi a riproporla è Maria Elena Boschi.

L’annuncio di Maria Elena Boschi

“Siamo per l’inappellabilità delle sentenze di assoluzione”, a dirlo è Maria Elena Boschi durante la conferenza stampa di presentazione della lista Azione – Italia Viva. Insieme a lei hanno preso parte alla conferenza anche Mara Carfagna, Maria Stella Gelmini e la collega di partito Elena Bonetti.

La politica di Italia Viva ha difeso le politiche portate avanti dalla ministra Mara Cartabia. E poi ha condannato il giustizialismo di matrice grillina e ha rivendicato invece i valori del garantismo. Ribadisce che sta dalla parte dei cittadini vittime e da parte di quei cittadini innocenti davanti alla legge, i quali chiedono tempi rapidi e ragionevoli per un processo. “Per noi il giustizialismo è un’aberrazione” ha detto Boschi. “Restiamo nel solco del garantismo»

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Alessio Bardelli