libellule

Migliaia di libellule in città: la strana “invasione” toccata a Torino

intopic.it feedelissimo.com  
 

A Torino è iniziata una vera e propria invasione di libellule, che hanno riempito giardini e palazzi generando paura e curiosità.

In questi giorni a Torino in molti  hanno contattato i vigili del fuoco allarmati dalla sempre più numerosa presenza di libellule in città. Non si tratta solo di qualche esemplare, ma di migliaia e migliaia di insetti che hanno cercato riparo nei giardini o direttamente sui balconi dei residenti. Non sono insetti pericolosi, anzi: le libellule si nutrono per lo più di zanzare, l’animale fastidioso per antonomasia.

Torino invasa dalle libellule: perché?

Il motivo più ovvio per cui viene da pensare che questa inaspettata “migrazione” nella città di Torino non sia casuale, sono le sempre più allarmanti evidenze del cambiamento climatico in atto. Quest’anno il caldo estivo ha tardato ad arrivare e poi, quando finalmente è arrivato, si è alternato con piogge torrenziali e grandinate devastanti. Tutto questo ha avuto effetti più o meno drammatici per la flora e per la fauna.

Fino a un paio di mesi fa circolavano articoli che invitavano le persone a depositare del miele in balcone, così da restituire alle api un po’ del loro cibo. Oppure ad offrire riparo alle rondini, che quest’anno sono state sorprese dal freddo inatteso.

Probabilmente le libellule si sono trasferite in massa a Torino alla ricerca di un clima più propizio alla loro esistenza (sono animali abituati a vivere attorno agli stagni e alle paludi, e si nutrono per lo più di zanzare).

Altri fenomeni strani dovuti al cambiamento climatico

A Roma, com’è noto ai residenti da anni, si è stabilita una colonia piuttosto massiccia di pappagalli parrocchetto: si tratta di una specie tropicale che avrebbe trovato nel clima dell’urbe la condizione ideale per la propria sopravvivenza (dopo che qualcuno li avrebbe abbandonati). Secondo alcuni il loro aumento potrebbe mettere a rischio le altre specie, per altri invece sarebbero innocui e aumenterebbero soltanto la biodiversità presente nella Capitale. Sarà vero?

Fonte foto: Pixabay

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Alice Antonucci

Avatar