Allarme Maltempo il Po è a rischio

Allarme Maltempo il Po è a rischio, danni tra Emilia e Piemonte

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Allarme maltempo il PO è a rischio con alcune zone nelle quali è già esondato. I danni maggiori si riscontrano dall’Emilia al Piemonte.

Zone a rischio di evacuazione nel cuneese.

Critica la situazione italiana di cui si riscontrano danni per circa 3 miliardi di euro.

La stima arriva direttamente da Danilo Toninelli. Intanto la protezione civile monitora le zone ad alto rischio mentre in Emilia, nella zona di Piacenza, chiude strada Bixio.

Le prossime 36 ore sono decisive a causa della criticità idraulica che aggrava la situazione.

Fonte immagine Meteo WEB

Allarme maltempo il Po è a rischio ed a 24 anni di distanza il Piemonte rivive un incubo

L’allarme maltempo di questi giorni, causato dalle incessanti piogge, pone la regione Piemonte in stato di agitazione.

Si ricorda proprio oggi, l’alluvione che 24 anni fa mise in ginocchio la stessa. Ci furono 70 morti. E il numero degli sfollati salì a 2200.

Al momento i danni causati dalle piogge superano i 3 miliardi. Ed è il ministro delle infrastrutture a confermare la cifra.

Danilo Toninelli, inoltre, entro venerdì riunirà un’assemblea generale dei ministri con l’intervento su 11 regioni coinvolte dallo stato di emergenza maltempo.

L’intento del ministro è di nominare un commissario che, ripristinando l’ordine, agisca in maniera pulita e corretta al fine di regolarizzare la situazione.

In alcune zone c’è l’allerta arancione.

Ad essere coinvolta al momento, in maniera preoccupante è l’Emilia. La pianura centrale e quella bassa, in base al bollettino diramato nel tardo pomeriggio dall’Agenzia sulla sicurezza territoriale, sono a repentaglio.

Si prevede che, la piena del fiume Po supererà il livello 2 già dalla serata e il colmo si raggiungerà a Piacenza nella mattinata di giovedì 8 novembre.

Il pensiero è che domani, anche nelle zone parmensi e reggiane la soglia 2 sarà superata.

Piena fiume PO. Fonte immagine meteoWEB

Il fiume Po desta serie preoccupazioni. Il transito dello stesso è tra Emilia, Lombardia e Piemonte. Qui vige la massima allerta.

A Piacenza (Emilia) le condizioni del fiume sono destabilizzanti. L’aumento di livello è di 10 cm all’ora, che porta il valore idrometrico a sfiorare preoccupantemente i 6,5 m in serata.

Il comune interrompe la viabilità su diverse strade tra cui strada Bixio che è sottoposta a vigilanza per l’incolumità delle persone.

Gli allevatori di vongole temono danni irreparabili. La piena potrebbe coinvolgere, nella foce di porto Tolle l’allevamento dei molluschi.

Se ciò dovesse verificarsi, si andrebbe in contro ad un danno di 300 mila euro.

Allarme maltempo il Po è a rischio, criticità idraulica nel Nord-Ovest 

In Piemonte, nella serata di ieri, molte zone risultano allagate e tenute sotto stretto controllo. Domani 8 novembre sarà ancora allerta arancione.

Le piogge incessanti degli ultimi giorni hanno messo in ginocchio molte zone d’Italia.

Sono state diverse le esondazioni di fiumi. Danni gravi a cose e persone.

Al Nord è il Po a far parlare di sé. Nella notte tra 6 e 7 Novembre gli allagamenti hanno interessato la Val Susa, compreso diversi smottamenti terreni.

La protezione civile, a seguito dell’intervento di Danilo Toninelli, ha attivato il monitoraggio satellitare. L’intento è di tenere sotto controllo le zone ad alto rischio per un intervento immediato.

Nella zona del Cuneo-Torino c’è stata la previsione di un aumento del livello dell’acqua di altri 50 cm.

Allarme maltempo il Po è a rischio, possibile evacuazione anche nell’area di Vogogna.

Sempre nel cuneese si sono verificate diverse frane che hanno portato alla conseguente chiusura di strade. Zone allagate anche tra il Biellese e l’Alessandrino.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24