Jorginho convocato in nazionale

Nazionale, fine dell’ostracismo di Ventura: arriva Jorginho

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Jorginho in nazionale. Tanto tuonò che piovve, verrebbe da dire. Il ct, alla fine, ha ceduto. La convocazione dell’italo-brasiliano arriva curiosamente, proprio quando sembrava che Tite lo stesse convocando per i verdeoro. Viene il sospetto che il ct abbia ricevuto una telefonata dall’alto che l’abbia obbligato a convocare il napoletano, per non perdere un talento simile. L’ex allenatore del Torino ha dichiarato più volte che Jorginho non veniva convocato perchè alla nazionale uno con le sue caratteristiche non serviva. Dato che è impensabile che il ct cambi modulo proprio alla vigilia degli spareggi,  è chiaro che sotto c’è dell’altro.

Jorginho: fine della telenovela

Jorginho è sempre stato ignorato da Ventura. Fin dall’inizio il ct è stato chiaro: l’italo-brasiliano non rientrava nei suoi schemi. Perchè convocarlo per gli spareggi allora? Ventura cambierà modulo? Difficile da prevedere alla vigilia di un match tanto importante. Se lo facesse, darebbe l’impressione di essere debole e toglierebbe certezze alla squadra. In realtà, in questo momento, c’è molta confusione attorno alla formazione che scenderà in campo a Stoccolma.

L’impressione di tutti gli addetti ai lavori è che il 4-2-4 sia un modulo improponibile perchè impoverisce il centrocampo e penalizza il giocatore più talentuoso che abbiamo: Insigne. D’altro canto, è anche vero che il 4-3-3 non s’improvvisa dall’oggi al domani. Cosa succederà, dunque.

[adrotate banner=”16″]

Che futuro per la nazionale?

La convocazione di Jorginho ha un po’ spiazzato gli addetti ai lavori. Il fatto che sia arrivata proprio quando Tite lo stava per convocare nel Brasile è sospetto. Però è altrettanto evidente che il centrocampo azzurro, così come è impostato ora, non può andare. Verratti-De Rossi, da soli, sono sempre in balia degli avversari.

Se Ventura sta pensando di rinforzarlo, inserendo un uomo d’ordine in mezzo al campo, non sarebbe un’idea sbagliata. E’ chiaro che qualcosa bisognerà cambiare contro un avversario molto fisico. Tutto sta nel vedere se il ct lo farà.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24