Novità sul primo essere umano contagiato da Covid-19

Novità sul primo essere umano contagiato da Covid-19

 

Novità sul primo essere umano contagiato da Covid-19. La pandemia del coronavirus Covid-19 non ha avuto un enorme impatto internazionale fino alla fine di gennaio. Sino a quel periodo la Cina era l’unico Paese a trovarsi in grave difficoltà, tanto che ha deciso di mettere in quarantena l’intera città di Wuhan. Ebbene, stanno cominciando ad prove alcune novità inerenti al diffondersi della malattia durante la fine del 2019.

Novità sul primo essere umano contagiato da Covid-19: primo caso a novembre 2019

In particolare, il South China Morning Post riporta che le autorità cinesi potrebbero aver identificato il “paziente zero“. Si tratterebbe quindi del primo essere umano, ad aver contratto il virus Covid-19. Tra l’altro sembrerebbe che l’infezione sia stata messa in circolo già a metà novembre. Infatti, i primi casi risalgono a novembre tuttavia, forse, il mercato del pesce di Wuhan non ha avuto un vero ruolo nello scoppio dell’epidemia. Il primo caso della Covid-19 confermato dalla Cina risale al 17 novembre.

I registri del governo suggeriscono che la prima persona infetta da una nuova malattia potrebbe essere stata residente in Hubei all’età di 55 anni. Sicuramente, si tratta di un dettaglio molto importante, che potrebbe aiutare gli scienziati a identificare la fonte del nuovo virus. La teoria predominante tra i ricercatori è che si diffuse nell’uomo da un animale, forse da un pipistrello. Ma, spiega il giornale, è anche possibile che esistano casi umani di malattia che risalgono anche prima del suddetto uomo di Hubei. Infatti, non è possibile sapere se ci siano stati altri casi prima di quello accertato del 17 novembre.

Se così fosse, le cose sarebbero andare in modo molto diverso rispetto a quanto pensato sin ora. I numeri cambierebbero totalmente. L’allarme della nuova epidemia del coronavirus fu lanciata a fine dicembre. Il 27 dicembre si è parlato per la prima volta della malattia infettiva. Già in quel periodo si contavano circa 180 persone contagiate. Successivamente le persone infette sono aumentate in modo esponenziale. Ma se si prende in considerazione il fatto che il primo contagio è stato registrato a novembre, i numeri potrebbero essere diversi.

Fonte foto: pixabay

Leggi anche Profezia di Sylvia Browne: grave epidemia nel 2020

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,