Parigi tutto in una notte

“Parigi tutto in una notte” è il nuovo film di Catherine Corsini con Valeria Bruni Tedeschi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

MILANO – “Parigi tutto in una notte” è il nuovo film di Catherine Corsini, con Valeria Bruni Tedeschi e Marina Foïs, che uscirà dal prossimo 10 marzo nelle sale cinematografiche italiane. Le protagoniste di questa pellicola verranno travolte da un insolito destino durante una notte nella Ville Lumière. Assolutamente da non perdere. Academy Two.

Catherine Corsini, scoperta molto presto la passione per il cinema, si trasferisce a Parigi a 18 anni seguendo all’Università di Parigi III il corso di Serge Toubiana su Jean-Luc Godard e i corsi sul teatro tenuti da Antoine Vitez. Dopo tre cortometraggi, nel 1988 è la volta del film Poker, interpretato da lei stessa e da Caroline Cellier. Dopo alcune esperienze televisive, nel 1999 firma La Nouvelle Eve – Una relazione al femminile, con Karin Viard protagonista.

Il suo quarto film, La Répétition – L’altro amore, interpretato da Emmanuelle Béart e Pascale Bussières, è in concorso al Festival di Cannes 2001. Corsini poi è membro della giuria del Festival del cortometraggio europeo del 2003 e del Festival di Cannes 2004. Nel 2006 esce l’autobiografico Les Ambitieux. I suoi film trattano generalmente dei rapporti d’amore: in particolare Les Amoureux (1994), La Répétition e La Nouvelle Ève, trattano anche il tema dell’omosessualità.

“Parigi tutto in una notte” è il nuovo film di Catherine Corsini con Valeria Bruni Tedeschi

Valeria Bruni Tedeschi, durante la sua carriera in Italia, ha vinto quattro David di Donatello per la migliore attrice protagonista: per ‘La seconda volta’ (1996), ‘La parola amore esiste’ (1998), ‘Il capitale umano’ (2014) e ‘La pazza gioia’ (2017). In Francia ha vinto un Premio César per la migliore promessa femminile per Le persone normali non hanno niente di eccezionale (1994).

Ha ricevuto inoltre tre candidature come miglior attrice agli European Film Awards: per CinquePerDue – Frammenti di vita amorosa (2004) di François Ozon, e per “Il capitale umano” (2013) e “La pazza gioia” (2016) di Paolo Virzì. Il suo esordio alla regia “È più facile per un cammello…” (2003) ha ricevuto premi al Tribeca Film Festival e il premio Louis-Delluc, ricevendo candidature ai César e ai Nastri d’argento.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24