“Berlusconi uomo di pace, nessun cambio di posizione”: la rassicurazione di Tajani

Per Tajani il Governo “deve andare avanti senza il M5S”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Per Tajani il Governo “deve andare avanti senza il M5S”, perchè “i cittadini chiedono stabilità e un governo che vive una guerriglia è instabile”. Questo è ciò che ha detto il coordinatore nazionale di Forza Italia, ospite a 24 Mattino, su Radio 24.

“Non si può più governare con una forza politica che ricatta quotidianamente l’esecutivo e i partiti che lo sostengono”, ha proseguito, sottolineando poi che “parlare di elezioni adesso è prematuro” e che “Forza Italia non è un partito che vuole andare necessariamente al voto”. Tuttavia “serve stabilità e, se questa non c’è, bisogna trovarla con gli italiani”, ha concluso.

Per Tajani il Governo “deve andare avanti senza il M5S”

Quanto alla possibilità di un’ulteriore scissione nei gruppi parlamentari Cinque Stelle, per Tajani “a quel punto non sarebbe più il Movimento 5 stelle, vediamo cosa accade. Il problema – ha ribadito – è che non si possono porre ricatti quotidiani a Draghi e agli altri partiti che sostengono il governo. Questo è il tema fondamentale perché sennò un governo che è costretto a combattere ogni giorno della battaglie di logoramento con il nemico al suo interno è un governo azzoppato che non può fare ciò che deve fare. I cittadini ci chiedono stabilità, un governo che ha un componente che fa la guerriglia contro il governo è un governo instabile”.

Infine sull’appello di numerosi sindaci per la permanenza di Draghi, per Antonio Tajani “i sindaci sono liberi di fare ciò che vogliono, non mi permetto di criticare i sindaci. Tutti quanti dicono che Draghi deve rimanere ma non può rimanere con chi gli fa la guerriglia, con i sabotatori all’interno del proprio governo. Cioè se un governo deve andare avanti fino alla fine della legislatura come noi abbiamo sempre detto con Draghi presidente del consiglio non può avere i sabotatori al proprio interno. È questo il problema, non si può bloccare il progresso, la crescita, il salario minimo fissato per legge, cioè ci sono una serie di richieste che sono inaccettabili”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24