Pink Floyd

Pink Floyd, Gilmour non esclude nuovi concerti: “Potrebbe esserci la possibilità”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Pink Floyd pronti a regalarci nuove sorprese? In una recente intervista il chitarrista della band David Gilmour ha parlato dell’eventualità di futuri concerti della band. Al momento il musicista non ha voluto sbilanciarsi, ma allo stesso tempo non ha escluso che qualcosa possa accadere in futuro. Ricordiamo che di recente la band ha pubblicato il singolo Hey Hey Rise Up, in supporto al popolo ucraino.

Il nuovo brano

Dopo l’uscita ad aprile del nuovo singolo Hey hey rise up in supporto alla popolazione ucraina potrebbero esserci nuove sorprese da parte dei Pink Floyd? Difficile da dire. Lo scorso mese comunque David Gilmour aveva detto che la guerra in Ucraina aveva ispirato lui e Mason nel pubblicare una nuova canzone. In quell’occasione dunque il brano sembrava essere un caso isolato. Ma ora potremmo avere nuove sorprese.

In una recente intervista a Guitar World invece lo stesso Gilmour ha parlato della probabilità di rivedere il gruppo dal vivo. Il musicista non esclude nulla e lascia i fan in una coltre di mistero. Per il momento non succederà nulla dunque, ma in futuro si può sperare. Inutile ribadire che i Pink Floyd, come ha detto lo stesso chitarrista qualche tempo fa, sono lui e Nick Mason.

Concerti in vista per i Pink Floyd?

David Gilmour, in una recente intervista a Guitar World, ha parlato della possibilità di futuri concerti dei Pink Floyd: “Non abbiamo pensato di fare dei concerti, ma suppongo che questa possa essere una possibilità”, ha spiegato il musicista. “Non ne faccio uno da così tanto tempo, ma chissà…”.

Qualche tempo fa Gilmour aveva detto di aver chiuso con la band. Però la recente guerra in Ucraina ha rimesso in discussione la questione. Difficile, anche se è solo un’ipotesi, pensare ad un tour massiccio. Più probabile, o per lo meno plausibile, che si organizzi un concerto (o evento benefico), di quelli che difficilmente si dimenticano.

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli