polmoni nuovi per un ragazzo di 18 anni

Polmoni nuovi per un ragazzo di 18 anni con Covid 19

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Polmoni nuovi  ad un ragazzo di 18 anni affetto da Covid 19. Eccezionale trapianto avvenuto in questi giorni al Policlinico di Milano. Un giovane di soli 18 anni, ridotto in fin di vita è stato operato da un ‘equipe di medici specializzati. I dottori, gli hanno trapiantato due polmoni nuovi di zecca. Il Corona Virus gli aveva letteralmente ” bruciato” i due organi atti alla respirazione.  L’intervento è soprattutto, il primo del genere in Europa. L’operazione chirurgica è stata effettuata  il 18 Maggio scorso  sotto il coordinamento del Centro nazionale Trapianti e il nord Italia Transplant  Program. L’appena maggiorenne non aveva malattie pregresse.

Polmoni nuovi per Francesco, un ragazzo di 18 anni

Francesco è il nome  del ragazzo ricoverato il 6 Marzo scorso, presso la terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano. L’appena maggiorenne aveva cominciato a  sentirsi male  il giorno 2 dello stesso mese. Aveva una forte febbre. Dopo qualche settimana, infatti, i dottori hanno intubato il paziente. Giorno 26  gli specialisti decidono   di sottoporlo alla macchina “Ecmo” per la circolazione Extra-corporea.  Ma le sue condizioni si  sono aggravate ulteriormente. A metà Aprile i primari del San Raffaele consultandosi con quelli del Policlinico di Milano decidono  infine, di donargli polmoni nuovi. Un cosa mai provata fino ad ora, se non solo in Cina. Dopo avere pianificato una strategia per salvare il degente da morte certa, i chirurghi  si mettono subito all’opera.

Il trapianto e le parole di Mario Nosotti

I sanitari  lo porgono il 30 Aprile scorso nella lista d’attesa urgentissima. In meno di due settimane riescono a trovare un donatore. Un soggetto con polmoni sani non affetto da Covid 19, morto in un’altra regione. Un avere fortuna. A questo punto la macchina sanitaria si muove con più efficacia. A metà Maggio iniziano le operazioni preliminari all’intervento, che si svolge con successo il 18 Maggio. “E’  un intervento abbastanza unico, in questo momento”- Ha spiegato Mario Nosotti, direttore della scuola di specializzazione in chirurgia toracica, alla Statale di Milano. “Questa operazione accende una luce per i malati di Covid 19, che hanno perso le funzioni respiratorie. L’idea del trapianto è arrivata come ultima chance dai specialisti del San Raffaele”– Ha infine detto il luminare di medicina.

Fonte foto pixabay

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24